Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

PASSANTE NORD ROVIGO

"Progetto folle", "E poi chi l'ha approvato?"

Sulla grande incompiuta intervengono sconcertati il Psi e il consigliere Ivaldo Vernelli

"Progetto folle", "E poi chi l'ha approvato?"
ROVIGO - "La giunta presenta in pompa magna l'ennesimo progetto per il Passante Nord e l'assessore Antonio Saccardin lo esibisce davanti ai fotografi come fosse un trofeo. In realtà la proposta redatta, su un misero foglio di carta in formato A3, rivela tutta la sua indeterminatezza e superficialità in modo allarmante". Rispetto alle novità esposte dall'assessore ai lavori pubblici Antonio Saccardin sul progetto finale di completamento della grande incompiuta, il Passante Nord ( LEGGI ARTICOLO), interviene il Partito Socialista Italiano, federazione polesana, che ripercorre passo a passo il tragitto con una vena di ironia mista a sconcerto. Ma non sono gli unici a trovare il progetto sconcertante. "Osserviamo nel dettaglio questo nuovo tracciato - commenta il Psi - una sorta di percorso ad ostacoli con ponti e rotatorie, una trovata infrastrutturale ereditata dai francesi che ha massacrato la viabilità di mezza Italia. Partendo dal carosello su viale Porta Adige il passante 'passa' ad un metro di distanza dall'ufficio del segretario provinciale della Cgil; poi qualche centinaio di metri più in là, troviamo la prima rotatoria e subito il primo ostacolo con un ponte verso sud sul Ceresolo. Altre centinaia di metri e via con la seconda rotatoria, con accesso sempre verso sud su via della Costituzione, e prosecuzione ad est verso la rotatoria cieca che da decenni, testimonia la follia paradossale di questa opera inutile e dannosa per l'intera comunità cittadina". "Parlavamo di rotatorie ed ostacoli: chiunque conosca anche superficialmente le dinamiche delle opere infrastrutturali sa bene che gli ostacoli, come le rotatorie, costano cari. Chi pagherà questo ulteriore salasso e nell'interesse di chi viene realizzato? Di qualche residente della Commenda o di quelli di Sarzano e Mardimago. Oppure serve a qualche politico locale per esibire un'altro fallimento? Sconosciuto è l'impatto sul piano del traffico che da anni la città attende. L'unico senso che riusciamo a scorgere è la possibilità offerta ai mezzi di trasporto di aggirare definitivamente una città abbandonata e procedere oltre, verso altri centri di interesse". Ed anche il consigliere di opposizione Ivaldo Vernelli interviene duramente sulle "novità" sul tracciato del Passante Nord dichiarate alla stampa dall'assessore Antonio Saccardin quando il consiglio comunale aveva approvato un "progetto differente". " Devo esprimere fortissime perplessità - scrive il consigliere all'assessore - Innanzitutto un atto di indirizzo del consiglio comunale è stato modificato, resta da valutare se in modo migliorativo o meno, senza un atto formale dell'amministrazione. Anzi con un progetto firmato da un professionista esterno, forse finanziato da Veneto Strade. Il tutto in un contesto in cui pende la volontà di gran parte dei consiglieri comunali di interpellare la Corte dei Conti per la mancata trasparenza nell'esposizione della contabilità dei lavori per le opere realizzate finora e con la previsione di nuovi espropri complessi e gravosi. Non aggiungo altro al momento, ma devo testimoniarle una forte preoccupazione".
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy