17/01/2022

IL CASO A BADIA POLESINE

"15enne sequestrata in casa e pestata"

Ma le accuse cadono

"15enne sequestrata in casa e pestata"

12/06/2018 - 09:00

BADIA POLESINE - Le accuse erano pesanti: si andava dal sequestro di persona, alle minacce, alle lesioni personali. Vittima di questi comportamenti sarebbe stata, nel 2012, una 15enne che era arrivata in città assieme al compagno, ospiti di un parente di lui e della moglie di quest'ultimo. Una coppia marocchino - spagnola che avrebbe messo in atto ai danni dell'adolescente una serie di atti vessatori e impressionanti. Sarebbe stata chiusa a chiave in casa, minacciata in varie occasioni, anche con delle forbici, picchiata. Nella mattinata di lunedì 11 giugno è arrivata la sentenza di primo grado, pronunciata dal giudice Raffaele Belvederi del Tribunale di Rovigo. La difesa, affidata all'avvocato Anna Osti, ha fatto cadere tutte le accuse, tranne quella relativa a un episodio di presunte lesioni, comunque punito dal giudice con una multa di mille euro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette