27/01/2022

LICEO CELIO

In centro timida protesta, ma in Commenda è già festa

Prima assemblea nella nuova sede

09/06/2018 - 10:43

ROVIGO - E' stato l'ultimo giorno di scuola per tutti, ma per gli studenti del liceo Celio ha avuto un sapore particolare, dal momento che è stato l'ultimo nella storica sede di via Badaloni (LEGGI ARTICOLO), dal momento che, dal prossimo anno scolastico, l'istituto avrà come sede l'ex Marco Polo in via De Gasperi. Una vicenda annosa, che ha riempito le cronache e i social, con la città divisa tra quanti lamentano lo spopolamento del centro storico e la perdita di un pezzo di storia cittadina e quanti, invece, si appellano alla razionalità e alla logistica: meglio una scuola più ampia, moderna, con strade più ampie e posteggi. Una giornata dai due volti. Se, in centro non è mancata una protesta contro lo spostamento, con tanto di striscione che segnalava il rischio di svuotamento e desertificazione dell'area, in Commenda, nella nuova sede, si è tenuta la prima assemblea d'istituto che, in realtà, è stata una grande festa. Con i ragazzi, ma anche i docenti, che a dire la verità apparivano tutto fuorché contrariati dal trovarsi nella nuova sede. Le polemiche, chiaramente, proseguiranno, anche perché ora si tratta di stabilire se il Celio - Roccati resterà per sempre all'ex Marco Polo, o se, come chiedono a gran voce coloro che lo vogliono in centro, dopo la sistemazione della sede storica tornerà qui. Intanto, però, pare davvero che ai ragazzi, ossia coloro che, in ultima istanza, debbono frequentarlo, la nuova collocazione vada più che bene. Ieri, nella palestra di via De Gasperi, fioccavano gag, risa, applausi. C'erano vita e gioia, che contano sempre più della cornice.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette