25/01/2022

POLITICA ROVIGO

'Occupiamo il Maddalena', Conchi bacchetta il sindaco: “Parole gravissime”

Il "grande ex" si scaglia contro le dichiarazioni del primo cittadino

'Occupiamo il Maddalena', Conchi bacchetta il sindaco: “Parole gravissime”

07/06/2018 - 15:47

ROVIGO – Dopo il flop del progetto di riqualificazione dell'ex ospedale Maddalena, affossato a causa dell'accordo saltato con Cefil, una delle ditte private proprietarie dell'area (LEGGI ARTICOLO), è il momento della bacchettata più dura, quella più pungente. Che non arriva dalle opposizioni, che pure ci sono andate giù duro contro il sindaco Massimo Bergamin e l'amministrazione (LEGGI ARTICOLO), ma dal grande ex: colui che è stato il braccio destro del sindaco fino a pochi giorni prima del 4 marzo (data del voto delle elezioni politiche). Sì, è proprio Ezio Conchi, attraverso una nota nella quale si firma a nome del circolo Forza Silvia Rhodigium, a vibrare un pesante colpo, politicamente parlando, al sindaco Bergamin dopo le dichiarazioni di quest'ultimo a commento dell'intera vicenda relativa allo stralcio del progetto Maddalena (LEGGI ARTICOLO). L'ex vicesindaco punta il dito in particolare contro alcune parole pronunciate dal primo cittadino: la chiamata a raccolta dei cittadini per occupare l'immobile che, a quanto pare, verserà in uno stato di abbandono ancora per lungo tempo. “Ho atteso un giorno sperando nella smentita – esordisce Conchi - Non è arrivata. Ritengo allora che la frase virgolettata ed attribuita al sindaco sia vera 'Noi sul Maddalena ci saremo, attenti più di prima: occupiamolo'”. Da queste parole partono gli strali all'indirizzo del primo cittadino: “Politicamente è gravissima, nonché incoerente. Grave per due motivi. Il primo perché è noto che il nostro Codice penale (Conchi di professione è un avvocato, ndr) considera reato il comportamento di chi si fa giustizia da sé. Il compito di accertare le 'ragioni' spetta alla Magistratura. Il secondo perché la parola 'occupiamolo' costituisce una istigazione ad una specie di azione collettiva, con tutto quello che ciò può comportare. Incoerente perché l’occupazione non appartiene alla destra che ha sempre combattuto l’abusivismo dei centri sociali e non solo”. “Il tutto poi – prosegue chiamando in causa Forza Italia, il suo partito che fa parte della maggioranza - appare grottesco perché in caso di occupazione si creerebbe una lotta tra occupanti abusivi. Sono note le battaglie del sindaco per liberare il Maddalena. Liberarlo per occuparlo? Mi auguro che l’attuale Fi, difficile pure da individuare tra ex, nuovi, stagionati, e gruppi aderenti, sappia prendere le distanze. Chi governa deve dare esempio anche di legalità. Se risulta tanto difficile si rammenta che il mondo offre molte altre opportunità”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette