25/01/2022

IL CASO AD ADRIA

"Nessun sessismo. Solo un consiglio, dopo le offese"

La replica di Giorgia Furlanetto

"Nessun sessismo. Solo un consiglio, dopo le offese"

05/06/2018 - 17:29

ADRIA - "Nonostante gli attacchi personali, immotivati e patetici di Piermarino Veronese, non mi sono mai permessa, neppure una volta, di entrare in polemica sulla stampa, ritenendo che i suoi attacchi sterili già si commentassero da soli". Lo dice una nota di Giorgia Furlanetto, candidato sindaco di Fratelli d'Italia, dopo l'attacco per un presunto post "sessista" che era stato lanciato da Piermarino Veronese (LEGGI ARTICOLO). "Attacchi che derivano in realtà unicamente dalla necessità di un piccolissimo e sparuto gruppo di cinque persone di Fratelli d’Italia di attaccare quotidianamente la dirigenza ufficiale del partito, dopo non esser riusciti nel congresso provinciale dello scorso anno a nominare neppure un loro rappresentante su dieci, visto che neppure erano in regola con il tesseramento". "Da allora la dirigenza è costantemente costretta a subire ingiustificati e pesantissimi attacchi verbali sui social, e anche sulla stampa che andando ben oltre la critica politica, hanno come unico obiettivo quello di minare la reputazione del partito e dei suoi componenti. In tanti anni di politica mai avevo visto una bassezza simile da parti di componenti dello stesso partito". "Si inserisce in questo contesto la candidatura a sindaco di Piermarino Veronese che, lungi dal presentarsi per offrire un serio programma ad Adria, ha dichiarato più volte di essersi candidato solo ed unicamente in contrasto al partito rappresentato da Ceccarello. Partito che ha presentato una lista con simbolo ufficiale, appoggiata e riconosciuta da tutti i livelli del partito e che la sua presidente nazionale Giorgia Meloni certifica e sostiene anche per mezzo di video-messaggi". "Tra le sue candidate anche Denisa Sarti, anche lei appartenente al gruppo dei contestatori, che si lamenterebbe di esser stata oggetto di un’accusa sessista da parte della candidata Sindaco Furlanetto. Sono mesi che quotidianamente la signora Sarti, dell’altopolesine, che ad Adria avrà messo il piede 3 volte, ma che oggi si candida consigliere nella lista di Piermarino, continua ad offendere pubblicamente i vertici del partito, insieme a qualche altro suo amico, e verso i quali son stati chiesti provvedimenti ufficiali disciplinari. Cordone Daniele, ad esempio, è stato destituito dall’incarico di presidente di circolo e coordinatore dell’Alt polesine per i medesimi motivi. I commenti di alcuni sono stati addirittura oggetto di querele, tanto erano pesanti". "Insieme agli altri della dirigenza sono vittima, da mesi, di commenti diffamatori sui social atti unicamente a minare la mia immagine. Non comprendo sinceramente di cosa si lamenti la signora Sarti. Dopo mesi di persecuzioni ed infamie nei confronti miei e degli altri, le ho semplicemente risposto a dovere. “La lista di Veronese necessitava dell’ennesima pubblicità e non avendo più argomenti provano a spararla grossa. E’ da un mese in campagna elettorale e ancora non ha detto una volta una cosa del suo programma. Mi spiace che per lui la tensione sia così elevata da arrivare a spararla grossa parlando addirittura di sessismo". "Le accuse della Sarti, oltre che infondate, son assolutamente ridicole. Imbarazzante che utilizzino questo pretesto per uscire sul giornale e farsi pubblicità. Peraltro basterebbe leggere il post per rendersi conto che non vi è stata alcuna offesa, né denigrazione, nei suoi confronti". "Mi pareva un consiglio doveroso, da donna a donna. Si sente offesa perché, come iscritte al medesimo partito, le ho consigliato di sostituire l’immagine del profilo con altra più consona? Mi sembrava un consiglio opportuno. Quell’immagine non è sua, è una foto scaricata da internet di una volgarità imbarazzante. Mi rammarico unicamente non abbia accettato il consiglio e non abbia voluto sostituire quella immagine rubata da internet, immediatamente con una sua foto. E’ una bella donna e mettere il suo viso anziché quell’immagine scaricata dal web continua a considerarlo più opportuno".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette