25/01/2022

LA PROTESTA A PORTO VIRO

La posta: "Arriva dopo 40 giorni, aperta e scaduta"

Il racconto di Isabella Ghinello

La posta: "Arriva dopo 40 giorni, aperta e scaduta"

05/06/2018 - 20:30

PORTO VIRO - “Sono furiosa, frustrata ed amareggiata”. Lo dice Isabella Ghinello, presidente della Lega del Cane, che racconta l’episodio, a suo avviso estremamente grave, che le è capitato. “Ieri pomeriggio (lunedì 4 giugno, ndr) la postina arriva ed imbuca la posta nella cassetta di casa. Vado a ritirarla e mi ritrovo tra le mani questa busta semi aperta, con i lembi strappati. Penso, alla faccia della privacy! Poi leggo il contenuto e mi incavolo ancora di più, l’Ulss mi comunica l’appuntamento che da tanto aspettavo per il 29 maggio”. Ossia, una data ampiamente passata, così che per la diretta interessata è ormai impossibile recarsi all’appuntamento, per lei importante. “Guardo il timbro di spedizione, mi sale la rabbia e si moltiplicano i perché: perché la lettera è stata inviata il 23.04.2018 e ci ha messo quasi 40 giorni per arrivare a destinazione?  Perché, nell’indifferenza di chi è preposto al servizio postale lungo tutto il percorso, la lettera è arrivata palesemente aperta? Perché una comunicazione così importante, in cui sono contenuti dati e pratiche riferiti alla mia salute, è affidata ad una lettera ordinaria?”. “Per necessità e scelta ho un indirizzo mail, una Pec e credenziali Spid però l’Ulss mi informa con una semplice missiva che chiunque può intercettare e leggere. In ottemperanza al Gdpr (Il nuovo regolamento per la protezione dei dati personali) noi, in canile, dobbiamo investire risorse economiche ed umane per poter garantire la privacy di chi adotta un cane. Forse io non ho lo stesso diritto alla riservatezza, soprattutto se riferita a dati sensibili come il mio stato di salute?”. “Questa mattina ho contattato gli uffici competenti. All’Ulss, una referente mi ha detto che si attiverà per una seconda convocazione in tempi, forse, contenuti. Gentilmente mi dà la disponibilità di poterla contattare telefonicamente per essere aggiornata sullo stato della mia domanda”. “Per quanto riguarda Poste Italiane, Dopo essere stata rimpallata a tre differenti uffici che si esoneravano da ogni responsabilità , sono riuscita a parlare con una signora che mi ha invitata a redigere un ‘formale reclamo’”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette