27/01/2022

SANITA' ADRIA

"Basta bugie, i posti letto sono cresciuti"

La presa di posizione di Emanuela Beltrame

"Basta bugie, i posti letto sono cresciuti"

03/06/2018 - 08:37

ADRIA - “Sull’ospedale si son dette e si stan dicendo troppe falsità e inesattezze, è arrivato il momento di far chiarezza una volta per tutte”. Il candidato sindaco di Lega e Forza Italia Emanuela Beltrame ritorna sull’argomento sanità a distanza di qualche giorno dalla visita dell’assessore regionale Luca Coletto, giunto in città per supportarla nella campagna elettorale. E lo fa numeri alla mano, partendo dalla questione-posti letto: “Al di là di tutto ci sono i dati a parlare chiaro, quelli non mentono a differenza di qualcuno. Area medica e psichiatria: siamo passati da 61 a 78; area chirurgica: erano e restano 56; area materno-infantile, erano e restano 24 (così come l’area servizi di diagnosi e cura: da 0 a 0). Notiamo solo una leggera flessione nell’area terapia intensiva, dove passiamo da 6 a 5, nell’area riabilitativa e lungodegenza, da 22 a 17. Totale? Da 169 siamo saliti a 180...”. "La morale è chiara - afferma Beltrame - nelle area chirurgica, materno-infantile, intensiva, servizi e riabilitativa l’ospedale di Adria ha quindi implementato la programmazione regionale, nell’area medica la struttura ha mantenuto i posti letto della precedente programmazione mentre sono stati già avviati i lavori di realizzazione di un primo nucleo di ospedale di comunità, il cui completamento è previsto nelle prossime settimane". Dati incoraggianti - secondo Beltrame - resi noti dall’Azienda Ulss 5 Polesana e che fanno il paio con l’analisi dei principali indicatori di attività: i ricoveri ordinari salgono nell’ultimo anno da 5057 a 5198 mentre calano quelli diurni da 884 a 629 per un totale rispettivamente di 5941 e 5827; la programmazione delle sedute operatorie si mantiene invece stabile (da 71 a 77 al mese) così come gli accessi al Pronto Soccorso, da 24854 a 24154. “Sul futuro della struttura - commenta il candidato - mi sento di rassicurare i miei concittadini, prendendo con loro anche l’impegno di rafforzare ulteriormente la filiera Regione-Comune nell’ottica di una partnership ancora più stretta che porti a garantire il mantenimento di tanti servizi utili non solo a questa città ma al territorio che insiste attorno ad essa”. Il concetto è chiaro: quella “continuità istituzionale” tra Venezia (dove governa la Lega) e Adria (dove il Carroccio, ancora in corsa, potrebbe salire a Palazzo Tassoni), più volte invocata dalla Beltrame in questa campagna elettorale, “può portare in dote, tra i vari benefici, una sorta di filo diretto destinato ad avere ripercussioni positive anche per quanto riguarda il nostro ospedale”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette