25/01/2022

MUSICA ROVIGO

Giovani talenti all'Opera: Gran Galà lirico al Ridotto del Sociale

Domenica 3 giugno alle 17 l'esibizione degli artisti dell’Atelier del maestro Opa

Giovani talenti all'Opera: Gran Galà lirico al Ridotto del Sociale

01/06/2018 - 09:53

ROVIGO - Domenica 3 giugno alle 17, nella prestigiosa sala del Ridotto del Teatro Sociale di Rovigo, va in scena il Gran Galà lirico “Parlo d’amor vegliando, parlo d’amor sognando”. L’evento è realizzato dalla Teatro Sociale rodigino in collaborazione con il Circolo della lirica di Padova. Arie, romanze e duetti di celebri personaggi dell’opera lirica, sono la trama del racconto registico di Marco Bellussi e saranno interpretati dagli artisti dell’Atelier del maestro Opa che trasporteranno lo spettatore nelle atmosfere operistiche dei grandi compositori, da Mozart, a Rossini, da Verdi, Puccini. Protagonisti del pomeriggio musicale sono i giovani cantanti lirici, alcuni in carriera, provenienti da ogni parte del mondo, allievi dei corsi di formazione dell’Accademia lirica di Padova e del prestigioso team di docenti che ne cura la formazione vocale e scenica: Fernando Cordeiro Opa e Alessandra Althoff, docenti di canto e interpretazione scenica, i registi Stefano Vizioli e Marco Bellussi, i pianisti accompagnatori Alberto Boischio, Silvia Bellani, Cristiano Zanellato. Ogni anno i concerti conclusivi dei corsi si svolgono nei Teatri del Veneto o in prestigiose location di valore storico artistico, quali Ca’ Sagredo (Ve), Palazzo Cornoldi (Ve), Palazzo Albrizzi (Ve), Palazzo Zacco Armeni (Pd), ecc., alla presenza di un pubblico di appassionati. L’Accademia lirica di Padova, nata nel 2011 è promossa dal Circolo della Lirica di Padova, con la presidente Nicoletta Scalzotto, e dall’associazione Artes con la direzione artistica del maestro Nicola Simoni. I corsi sono rivolti a cantanti lirici, pianisti accompagnatori e registi di provenienza internazionale in possesso di spiccate qualità artistiche e di predisposizione alla professione; a giovani talenti da avviare ai mestieri del teatro d’opera e da accompagnare nella fase iniziale della carriera, anche segnalandoli ai responsabili delle Istituzioni musicali. Questo progetto ha raggiunto negli anni ampia notorietà e prestigio internazionale, tanto da proporsi come interessante punto di riferimento per la formazione della cultura lirica di tradizione italiana ed europea e oggi approda a Rovigo, grazie alla sensibilità e generosa accoglienza del direttore artistico, Claudio Sartorato, in vista anche di una auspicabile fruttuosa collaborazione artistica e formativa. “Un altro evento culturale – ha detto il sindaco Massimo Bergamin -, che va ad arricchire la nostra comunità. Il nostro teatro è aperto alle collaborazioni e questo ne è un esempio, con l'auspicio che si possano in futuro incrementare”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette