17/01/2022

SICUREZZA ROVIGO

100 nuove telecamere di videosorveglianza in città

Il progetto del Comune che mira ad ottenere un maxi finanziamento dal ministero. In campo anche Prefettura e forze dell'ordine

100 nuove telecamere di videosorveglianza in città

01/06/2018 - 11:31

ROVIGO - Per la sicurezza urbana, per la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa, ma anche per promuovere il rispetto del decoro urbano, arriva il maxi progetto del Comune di Rovigo che punta ad ottenere un finanziamento ministeriale per installare su tutto il territorio 100 nuove telecamere di videosorveglianza. La giunta comunale, su proposta dell'assessore Stefano Falconi, ha approvato la bozza del "Patto per l'attuazione della Sicurezza Urbana" che dovrà essere sottoscritto dal sindaco e dal Prefetto, prima di passare al vaglio del tavolo per la sicurezza provinciale composto da tutte le forze dell'ordine. Solo allora, il progetto potrà essere inviato al Ministero, per ottenere il finanziamento. Il termine ultimo per inviare il progetto è il 30 giugno. L'amministrazione, in sinergia con le forze di polizia, ha individuato alcune aree e siti sensibili che dovrebbero essere oggetto di attenzione in materia di sicurezza urbana, anche avvalendosi dello strumento di monitoraggio elettronico tramite un potenziamento del sistema di videosorveglianza. Da progetto, le telecamere da installare sarebbero 100. Ecco le zone dove, da progetto, saranno installate le videocamere di sorveglianza. Aree urbane con presenza di siti istituzionali: Tangenziale Est/via Tre Martiri, piazza Garibaldi/via Silvestri, Tribunale/via Verdi. Aree con presenza di insediamenti scolastici/universitari: Giardini Università di viale Marconi, largo Libertà/ corso del Popolo, via Vittorio Veneto/via Cappuccini, Censer (parcheggio adiacente pista ciclabile), viale Marconi, via Gasperi/via Alfieri. Aree con presenza di flussi turistici: Parco San Bortolo, varchi ztl. Siti ad uso ludico sportivo con presenza di minori e utenze deboli: circonvallazione Falcone Borsellino, rotatoria Mameli/ Falcone Borsellino, pista ciclabile Baden Pawell, piazza Tien a Men e giardini Due Torri, giardini di piazza Matteotti, giardini Borsea, Polo Natatorio, pista ciclabile giardini Marconi Censer, pista ciclabile San Sisto. Aree di interscambio di flussi di viaggiatori, stazioni ferroviarie, di autocorriere: piazza Cervi e retro palazzo di vetro della Regione, rotatoria corso del Popolo/ via San Bellino. Siti ad alta criticità stradale: rotatoria viale Porta Adige/ via Bramante, viale Porta Adige/ via Lina Merlin, viale Porta Po/viale delle Industrie, viale Porta Po/s.s. 16, s.s.16/Transpolesana, s.s.16/ponte Adige, via Lina Merlin/viale Amendola, via Martiri di Belfiore/ via Don Milani. Aree con stazionamento di extracomunitari: piazza Repubblica, via toti, via Don Minzoni, piazza XX Settembre, piazzale di Vittorio/largo Martiri, giardini Bernini/via Umberto I, piazza Merlin, via Scardona.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette