25/01/2022

ELEZIONI COMUNALI 2018 ADRIA

"Con Giorgia sindaco, Adria può fare un salto di qualità"

L'ex consigliere Barnaba Busatto corre come indipendente nella lista di Fratelli d'Italia. E spiega perché votare Furlanetto

"Con Giorgia sindaco, Adria può fare un salto di qualità"

29/05/2018 - 12:38

ADRIA - Aveva intenzione di non ricandidarsi, perché il modo di far politica vissuto da consigliere di maggioranza all’interno della amministrazione Bobo-Simoni, sostiene, non gli appartiene. Invece, Barnaba Busatto ha deciso di sostenere Giorgia Furlanetto a sindaco di Adria come indipendente all’interno della lista di Fratelli d’Italia. "Alcuni politicanti hanno tentato, ma non ci sono riusciti, ad imbrigliarmi nella 'trappola del fango', fatta di menzogne per screditarmi su certa stampa. Il mio operato e la mia trasparenza, sono cristallini. Mi hanno attaccato per il solo fatto che non sono 'addomesticabile' e pensavano così di intimorirmi e farmi fare un passo indietro – esordisce Barnaba Busatto - poi però ho pensato che se non mi fossi candidato probabilmente avrei agevolato chi, invece, è in cerca di posizioni di potere ed ha interessi ben precisi". Barnaba Busatto è uno dei responsabili della caduta della precedente amministrazione, non rimpiange la scelta, anzi con le sue dimissioni da consigliere comunale ha contribuito a porre fine all’esperienza politica dell’amministrazione 'Bobo ter'. "Il fatto che i protagonisti della precedente amministrazione oggi siano candidati l’uno contro l’altro non fa altro che avvalorare le motivazioni che mi hanno spinto a prendere quella decisione – afferma Busatto, che aggiunge - ritengo di aver, in questo modo, posto fine ad un’amministrazione ormai incapace di rispondere alle necessità della città in modo costruttivo e trasparente e di aver dato semplicemente la possibilità ai cittadini di esprimere nuovamente, con il proprio voto, la scelta su chi debba amministrare la Città di Adria". "Ho deciso - continua Busatto - di candidarmi come indipendente all’interno della lista di Fratelli d’Italia e di sostenere la candidata sindaco Giorgia Furlanetto. Valutando il suo precedente operato, i suoi progetti per il futuro, il programma elettorale che poi ho personalmente contribuito a determinare, nonché le potenzialità ed il peso politico che la stessa è in grado di esercitare, ho ritenuto che sia il miglior candidato sindaco che Adria, in questo momento, possa avere". "Ha dimostrato nell’arco di tutta la precedente amministrazione di non essere 'addomesticabile', di ragionare con la propria testa e di essere aperta al dialogo. Ha fino all’ultimo cercato di cambiare il modo di far politica dell’amministrazione arrivando infine anche a sostenere la posizione dei consiglieri che hanno deciso di staccare la spina a quel modo di fare politica. Ha poi presentato in lista il consigliere regionale Sergio Berlato, che si è dimostrato, in questi anni, l’unico rappresentante in Regione disponibile a dare delle risposte ai quesiti ed alle richieste che gli venivano rivolte e la sua candidatura in prima persona nella lista è un grande segnale che non possiamo permetterci di rifiutare. Furlanetto rappresenta ciò che non ha funzionato nella precedente amministrazione, la trasparenza, la determinazione, la condivisione delle idee e la volontà, nonché la forza politica, di poter risollevare la nostra Città ed intraprendere dei dialoghi anche a livello regionale per cercare di fare una politica di spessore e con obiettivi ambiziosi, che possa portare alla soluzioni dei problemi veri di Adria; ciò che tutti gli altri candidati non saranno in grado di fare, chi perché carente di competenze, chi per mancanze di idee e progettualità e chi per mancanza di un peso politico e di una struttura che possa permettere di far fare il 'salto di qualità' ad Adria". In conclusione l’invito a tutti i cittadini ad andare a votare, "perché chi ha interessi personali, a votare ci va sempre, e se prevale l’astensionismo dal voto si fa il gioco proprio di chi voleva 'comandare' la nostra città a tutti i costi".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette