27/01/2022

IL CASO ROVIGO

Stop allo scuolabus, "75 bambini restano a piedi"

La protesta delle frazioni dopo la scelta del Comune di sospendere il servizio per i bambini delle medie

Stop allo scuolabus, "75 bambini restano a piedi"

28/05/2018 - 12:33

ROVIGO - Frazioni in subbuglio dopo la scelta della amministrazione comunale di Rovigo di sospendere il servizio pulmini per i bambini delle medie (LEGGI ARTICOLO). In particolare, Mardimago, che ha già cominciato una raccolta firme. "Ci sono esattamente 75 famiglie di Rovigo che non potranno più usufruire del servizio di scuolabus per i loro bambini - spiega il consigliere comunale Antonio Rossini - Si tratta di un servizio che riguarda anche ragazzini di 11 e 12 anni che venivano trasportati in sicurezza davanti la propria scuola, in una società dove sempre di più entrambi i genitori lavorano con orari incompatibili e con una rete di solidarietà sociale sempre più lacunosa. Ora il Comune, avanzando una esigenza di razionalizzazione dei costi sacrifica un servizio di primaria rilevanza sociale, un vero errore politico di valutazione a scapito di tutte le frazioni dove i residenti si sentono sempre maggiormente abbandonati". "Mardimago ha organizzato una raccolta firme per scuotere l’amministrazione comunale e riportarla a una decisione più sensata - conclude il consigliere - l’appello che rivolgo è che anche le altri frazioni facciamo sentire la loro protesta affinché la giunta comunale annulli questa ingiusta decisione".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette