17/01/2022

DROGA PORTO VIRO

La cocaina viaggiava in moto: carcere confermato per i bikers

Il risultato dell'udienza di convalida, tenutasi nella mattinata di lunedì 28 maggio

La cocaina viaggiava in moto: carcere confermato per i bikers

28/05/2018 - 16:04

PORTO VIRO - Per il momento, non escono dal carcere né i due portoviresi, compagni, né il chioggiotto che erano stati arrestati nel corso di una operazione dei carabinieri di Adria nel pomeriggio di venerdì 25 maggio (LEGGI ARTICOLO). Questo il risultato dell'udienza di convalida, tenutasi nella mattinata di lunedì 28 maggio e che ha visto la coppia di Porto Viro, di 52 e di 54 anni i due componenti, difesi dall'avvocato Marco Pietropolli di Porto Viro. In carcere anche un chioggiotto di 42 anni. Secondo quanto ricostruito, l'arresto era arrivato nel corso di un servizio a largo raggio effettuato anche con l’ausilio del nucleo carabinieri cinofili di Torreglia. I carabinieri avevano intercettato due persone sospette, ossia la coppia di Porto Viro, che viaggiavano a bordo di una moto di grossa cilindrata a forte velocità lungo la strada statale Romea. Grazie ad una breve osservazione, secondo questa ricostruzione dei fatti, venivano viste recarsi a Chioggia, in un’area appartata in cui avveniva un incontro con una terza persona di sesso maschile, ossia il chioggiotto di 42 anni, anch’essa in moto, con cui si scambiavano del materiale. Alla vista di questo scambio i militari operanti, senza indugio, decidevano di intervenire per verificare la legittimità di quanto visionato e grazie a questa prontezza di intervento riuscivano a sorprendere i tre in flagranza di reato di illecito traffico di sostanze stupefacenti. Secondo le contestazioni, infatti,  venivano rinvenuti nascosti nello zaino della donna due grossi sassi di cocaina pura  del peso complessivo di 202 grammi circaNell’operazione veniva sequestrata anche una somma di denaro contante per euro 9mila ritenuta provento di spaccio. I tre soggetti, dopo le formalità di rito, erano stati tratti in arresto ed associati presso la Casa Circondariale di Venezia, in attesa dell'udienza di convalida, avvenuta appunto nella mattinata di lunedì 28 maggio. Il processo per direttissima è quindi stato aggiornato a una prossima data.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette