17/01/2022

IL CASO CIVICO 233

"Chi sbaglia paga, Sguotti mi spiegherà"

Il sindaco Massimo Bergamin interviene sulla vicenda che ha visto coinvolto il consigliere di Forza Italia

"Chi sbaglia paga, Sguotti mi spiegherà"

28/05/2018 - 18:08

ROVIGO - Sul caso del consigliere di Forza Italia Giacomo Sguotti coprietario del Civico 233, ora in ristrutturazione, nel cui cantiere sarebbero stati trovati dall'Ispettorato immigrati irregolari al lavoro, la maggioranza del Comune di Rovigo non era mai intervenuta. Un caso che aveva invece scaldato gli animi della minoranza, in particolare della consigliera del Pd Giorgia Businaro che aveva chiesto le dimissioni del consigliere (LEGGI ARTICOLO). Ma interpellato, il sindaco Massimo Bergamin non si sottrae: "Non mi sono mai espresso sul caso perché non conosco e non ho letto le carte - commenta - tra l'altro non è di mia competenza controllare i cantieri, cosa che svolgono uffici per le autorizzazioni e polizia locale. Chiaramente prendo le distanze da ciò che è successo come lo farei per qualunque atto contro la legge, indipendentemente da chi è promosso. Chi sbaglia paga. Io non posso costringere un consigliere a dimettersi, se vuole lo farà da solo e se non l'ha fatto vuol dire che non ha nulla da temere. Mi ha comunque dato la sua disponibilità per venire a spiegarmi la situazione. Lo ascolterò. Ripeto comunque che io non posso far dimettere nessuno".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette