17/01/2022

CALCIO SECONDA CATEGORIA

"Turchese, ancora uno sforzo e sei in Prima"

Oggi il terzo e decisivo turno playoff, in casa contro il Tezze sul Brenta. Mister Fusetto carica i suoi ragazzi

"Turchese, ancora uno sforzo e sei in Prima"

25/05/2018 - 14:44

ROVIGO - La sbornia del successo conquistato pochi giorni fa sul Pettorazza, valso la vittoria dei playoff del girone rodigino di Seconda, è ancora presente. La Prima è lì, a pochi passi. Ma la Turchese sa che non è ancora finita. E che tra meno di 48 ore sul terreno del 'Ferrari' di Fenil del Turco l'aspetta un'altra prova decisiva. Domenica alle 16.30 la banda di mister Christian Fusetto, nel terzo turno playoff, il primo della fase regionale, ospiterà il Tezze sul Brenta 1948. Una  formazione, quella vicentina, che nel girone G ha chiuso al terzo posto con 60 punti, prima di imporsi nei playoff vincendo 2-1 in casa del Real Stroppari, seconda classificata. "Questa sfida rappresenta un bel confronto - analizza il tecnico Fusetto - tra il girone rodigino e quello di Vicenza. Sono molto curioso. Il Tezze è una squadra esperta, che annovera giocatori ultratrentenni, già protagonisti negli scorsi anni in categorie superiori. Ovviamente non li conosciamo nel dettaglio, per cui questa gara sarà un'incognita. Ma arrivati a questo punto si sfidano solo squadre molto forti. La Turchese è reduce da una grande ed emozionante partita contro il Pettorazza, siamo ancora galvanizzati. Se c'è un po' di appagamento? I miei ragazzi sono intelligenti - assicura l'allenatore - ci siamo goduti il successo sul Pettorazza fino a martedì, poi abbiamo rivolto la testa con determinazione sul Tezze. Anche in modo più performante del solito, visto che non conosciamo l'avversario". Il posizionamento in ottica ripescaggio della Turchese è buona, ma la promozione ancora non è stata matematicamente conquistata. Serve perciò un ultimo sforzo. "Chi è dal decimo in posto in su nella graduatoria è già praticamente in Prima - spiega Fusetto - e noi siamo appena dietro. Quindi siamo piazzati bene. Vincendo domenica è fatta, anche se lo diciamo sottovoce. Perdendo invece la promozione resta un punto di domanda, rischieremmo di dover aspettare l'estate inoltrata per avere la certezza di salire. Cercheremo di far valere il fattore campo, che avremmo anche in caso di quarto turno il prossimo 3 giugno". Quanto alla formazione, la Turchese dovrebbe presentarsi con l'organico al completo. Rientrerà Angeloni dalla squalifica, mentre Dolce stringerà i denti a causa di una frattura al dito, ma dovrebbe farcela. "Crepaldi invece entrerà dalla panchina per colpa degli acciacchi - dice il mister - ma se subentra in modo decisivo come domenica scorsa lo lascio volentieri fuori. È stato decisivo". La scalata della Turchese, dunque, deve passare per gli ultimi gradini. E da una o due sfide emozionanti. "Mi auguro di soffrire meno di domenica scorsa - chiude sorridendo Fusetto - non so se riuscirei a sopportare un'altra partita simile. Spero sia una bella gara. E di vedere una cornice di pubblico come quella di sette giorni fa, che da quando alleno qui mai avevo ammirato. Al mare c'è ancora tempo per andare. Quindi la gente venga a sostenere la Turchese".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette