27/01/2022

PROGRAMMA ELETTORALE ADRIA

"Più diritti per i nostri amici"

I candidati di Impegno per il bene comune raccontano il loro impegno per la tutela degli animali

"Più diritti per i nostri amici"

24/05/2018 - 06:39

ADRIA - "La tutela degli animali sul territorio e il sostegno della relazione tra uomo e animali d’affezione è stata volutamente compresa nella 'Centralità di Persone, Famiglie e Associazioni Famiglie', che è una delle sei centralità sulle quali è costruito il nostro programma". Lo afferma la nota stampa di Impegno per il Bene Comune, una delle tre liste civiche che sostiene la candidatura a sindaco di Omar Barbierato.

"La difesa e il rispetto degli animali in quanto esseri viventi che popolano il nostro territorio - prosegue la spiegazione - non solo in compagnia e condivisione con le persone, è una assunzione di responsabilità e significa prendere in carico con serietà gli oneri che queste scelte comportano: conoscere le necessità etologiche, individuare livelli di benessere accettabili, tutelare l’incolumità e impedire la riproduzione incontrollata".

"Per questo motivo, e supportati dalla normativa che individua nel sindaco il responsabile del benessere degli animali presenti sul territorio comunale, ci siamo proposti almeno tre obiettivi che consentano di collaborare fattivamente con le associazioni e le persone che sul territorio si occupano degli animali senza un proprietario e di sostenere le famiglie che condividono la propria vita con gli animali di affezione".

Di seguito, poi, l'elenco dei tre obbiettivi. "Adozione di uno specifico regolamento comunale per la tutela degli animali, che disciplini la detenzione e la tenuta degli animali domestici, da compagnia e da allevamento, la difesa delle specie animali e del patrimonio zootecnico presenti allo stato libero nel territorio comunale, riconoscendo agli animali il diritto ad un’esistenza compatibile con le proprie caratteristiche biologiche ed etologiche, in conformità ai principi etici e morali della comunità, mirando ad un equilibrato e rispettoso rapporto dei reciproci diritti tra cittadini ed animali quale obiettivo di civiltà da perseguire e vigilando sull’osservanza di leggi e regolamenti generali e locali in materia".

"Sostegno con azioni concrete alle scelte in favore degli animali operate dalle associazioni attive sul territorio di Adria, ai cittadini residenti che sostengono oneri per spese veterinarie e alle iniziative di sensibilizzazione in materia di tutela animali svolte localmente. Individuazione di aree verdi per lo sgambamento dei cani, che nel corso degli anni hanno incontrato una sempre maggior richiesta da parte della cittadinanza. Sono aree verdi attrezzate appositamente delimitate da recinzione, regolamentate e dotate di servizi dove poter lasciare i cani liberi di divertirsi in sicurezza, avere la possibilità di svolgere un adeguato esercizio fisico e correre liberamente senza invadere spazi dedicati a famiglie e bambini".

"La diffusione della cultura del possesso responsabile, oltre al controllo e al monitoraggio della corretta applicazione sul territorio della normativa vigente, dovranno far sì che non si ripetano episodi di inaudita violenza e vigliaccheria che vedono vittime indifese gli animali come Camilloce (il cane avvelenato di recente, ndr, LEGGI ARTICOLO) e come tutti i piccoli amici che in questi anni hanno avuto a rischio la propria incolumità solo per il fatto, senza alcuna colpa, di condividere gli stessi spazi di persone senza scrupoli".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette