18/01/2022

ELEZIONI ADRIA

"Volete governare? Mandate il curriculum"

Le proposte della candidata

"Volete governare? Mandate il curriculum"

23/05/2018 - 06:16

ADRIA - Come è consuetudine per il Movimento 5 stelle, è importante anche per Elena Suman candidato sindaco, rendere noto il metodo di scelta degli assessori e delle dirigenze delle società partecipate. "Il movimento - spiega la candidata - non fa accordi con nessuno e non deve rispondere a logiche interne e men che meno esterne di ‘spartizione degli incarichi’ di qualsiasi livello". "Tre le discriminanti fondamentali per la scelta della squadra di governo: competenza, merito e onestà dentro e fuori il Movimento 5 stelle. Per questo motivo la selezione avverrà non solo tra le professionalità che il movimento ha al proprio interno, ma anche tra tutti i cittadini che vorranno partecipare alla vita amministrativa della propria città avendo appunto meriti consolidati negli ambiti per i quali sentono di potersi spendere. La scelta di aprire le porte a cittadini provenienti dalla società civile, che non abbiano mai rivestito un ruolo politico, ma che credono di avere le giuste competenze da mettere al servizio della comunità adriese, ricalca il metodo scelto a livello nazionale per comporre la squadra di governo". "Invito pertanto chiunque sia interessato a contattarci al più presto, anche attraverso la nostra pagina Facebook: 'Movimento 5 Stelle Adria'. Ci preme inoltre sottolineare che chi voterà il Movimento 5 Stelle non voterà una scatola chiusa, essendo l’unica forza politica che gioca a carte scoperte: a riprova di ciò, infatti, qualora dovessimo passare al turno di ballottaggio ci impegniamo a presentare l’intera squadra di governo almeno una settimana prima del votoAncora sarà fondamentale il coinvolgimento dei cittadini per individuare, nella misura del 10% del bilancio fisso all’anno, le iniziative da finanziare proposte e scelte direttamente dai cittadini stessi, mettendo così in pratica da sempre uno dei nostri cavalli di battaglia, ovvero il Bilancio Partecipativo". "Altra azione fondante per il nostro movimento è il taglio dei costi della politica e la lotta agli sprechi nonché la massima trasparenza nella gestione delle risorse pubbliche: verranno decurtate le indennità di sindaco ed assessori. Le risorse reperite attraverso queste economie saranno destinate esclusivamente per la qualità della vita: politiche sociali, cultura e formazione, ambiente. Una serie di azioni di assoluto buon senso, cure e cautele che un amministratore pubblico deve impiegare nel rispetto dei proprio compiti, azioni finalizzate all’esclusiva soddisfazione delle esigenze della collettività, antico valore ormai perduto nella politica di oggi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette