26/01/2022

ORRORE A PORTO TOLLE

L'amico è appena morto, loro lo derubano

Presi grazie ai social

L'amico è appena morto, loro lo derubano

23/05/2018 - 16:33

PORTO TOLLE - L'amico era morto da due giorni, in ospedale a Rovigo. E loro, proprio in virtù di quel legame, che avrebbe dovuto essere positivo e solidale, ben sapevano anche che aveva perso, di recente, entrambi i genitori. Sapevano, in parole povere, che in quella casa di Porto Tolle la via era libera, si poteva colpire. E lo fecero, scassinando la porta con un piede di porco. Una vicenda clamorosa, quella che, secondo la ricostruzione dell'accusa, si sarebbe verificata a Porto Tolle. E' con queste contestazioni che si trovano a giudizio due persone, appunto per furto. I fatti si sarebbero verificati tra fine dicembre del 2013 e i primi giorni dell'anno del 2014. E' il 26 dicembre quando, secondo questa ricostruzione dei fatti, si spegne Davide Mercurio, 33 anni, in ospedale a Rovigo. Il 28 dicembre si sarebbe verificato il furto, con scasso. Una vicenda emersa grazie anche all'insistente tam tam sui social, tramite il quale si segnalava una vicenda che, comprensibilmente, aveva scosso alle fondamenta la piccola comunità bassopolesana. Per nulla banale il bottino, sempre secondo le contestazioni: sarebbero stati portati via orologi, telefonini, gioielli e altro, per un valore nell'ordine di alcune migliaia di euro. A finire denunciati per quei furti erano stati un 23enne e un 45enne del posto. Amici del deceduto. Nel pomeriggio di mercoledì 23 maggio, la discussione del processo, di fronte al giudice del Tribunale di Rovigo, con l'accusa rappresentata dal pubblico ministero Alessia Pirani. Al termine della discussione il giudice ha inflitto una condanna a 4 anni e una a 2 anni e 4 mesi.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette