17/01/2022

RIQUALIFICAZIONE EX OSPEDALE

"Sistemate il Maddalena, non ci interessa il piano b"

L'ex assessore Flavio Ambroglini si fa portavoce dello sdegno degli abitanti della Commenda

"Sistemate il Maddalena, non ci interessa il piano b"

21/05/2018 - 17:22

ROVIGO - "Nella piazza dei miracoli, che tal pare essere diventata la nostra centralissima piazza Vittorio Emanuele II, si manda in scena la farsa finale, dopo che l’ormai sul ben noto progetto che avrebbe risanato l’ex ospedale Maddalena, parecchie strade della Commenda Ovest e parte di Casa Serena si sta cospargendo il sale e da tutte le parti si odono note degne di una Messa da requiem". L'ex assessore Flavio Ambroglini interviene in merito alla vicenda del Maddalena, la cui riqualificazione ora sarebbe messa a grosso rischio dalla querelle nata tra i proprietari dell'immobile e il Comune (LEGGI ARTICOLO), che insieme avevano partecipato al bando del ministero ottenendo oltre 13milioni di euro di finanziamenti, ora a rischio. "Dopo l’accettazione al 'fotofinish', lo scorso anno, a Roma, del progetto di Rovigo in seno al bando di riqualificazione delle periferie urbane, che valse quanto a peso specifico il quintultimo piazzamento in graduatoria a Palazzo Nodari - continua Ambroglini - dopo il valzer sulla valutazione dell’ex ospedale e le relative contropartite da offrire ai proprietari, dopo che a tutt'oggi ancora non è dato sapere a quale aliquota Iva sarebbe stato assoggettato il prezzo di vendita ed il tutto condito da un'altra miriade di implicazioni pendenti al punto da far impallidire la torre di Pisa, arriva il diniego di uno dei due comproprietari ad accettare un prezzo che pareva già blindato. Sorge spontanea una domanda: chi ha 'toppato'? Voglio sempre dare per scontata la buonafede di tutti ma alla fine qualcosa non ha funzionato!". "E le declaratorie, le risse mediatiche, i comunicati che si sono sprecati in questi ultimi mesi a cosa sono serviti? Siamo al 'time out' ed in Commenda si sta materializzando la convinzione che qualcuno farebbe meglio a cambiare mestiere: non si può scherzare con migliaia di persone che da anni e civilmente protestano per un quartiere ormai disastrato. Traffico autostradale, strade pericolosissime per la miriade di buche presenti, segnaletica distrutta, pattume ovunque, il comparto di via Degan 'licenziato' quanto a mobilità interna con un 'tutto è a posto' ed oggi la materializzazione della certezza che il 'mostro abbandonato' rimarrà così com'è! Il più popoloso quartiere di Rovigo è in fermento e c’è aria di raccolta firme per ufficializzare lo sdegno della gente a fronte di quanto denunciato e ben riscontrabile sul campo!". "In Commenda alla gente non interessa nessun piano B che non coinvolga il Maddalena ed il quartiere nella sua interezza ed a proposito dell’ex ospedale, ieri sono stati avvistati uomini e ragazzi all’interno; qualcuno addirittura sul tetto (in eternit) dei fabbricati posti all’entrata laterale del sito. Un’ultima chiosa: va bene l’ordinanza che impone giustamente ai cittadini di curare i propri spazi verdi, purché non vi siano zone franche come l’ormai ex parco pubblico rimasto ai proprietari dell’ex nosocomio e purché anche il Comune mantenga sfalciato e pulito il verde pubblico".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette