26/01/2022

CALCIO DILETTANTI

Rovigo, si riparte dalla Prima categoria?

Loreo e Boara Pisani sono candidate a cedere alla squadra del capoluogo il titolo sportivo. E i primi sembrano favoriti

Rovigo, si riparte dalla Prima categoria?

21/05/2018 - 11:05

ROVIGO - Il "vulnus" sta per essere sanato. Nel giro di qualche settimana il Rovigo abbandonerà il campionato di Terza categoria. Ancora un po' di pazienza e l'unica squadra di calcio di un capoluogo di provincia in Italia che milita nel più basso torneo dilettantistico tornerà in categorie che più le competono. Le grandi manovre sono attive da tempo, ma l'insediamento del nuovo vicesindaco di Rovigo, Andrea Bimbatti, sta dando un impulso decisivo alle trattative in corso. L'intento è guadagnare qualche categoria "a tavolino", acquisendo il titolo sportivo di una squadra della provincia che staziona a piani superiori rispetto alla Terza. Le ipotesi più probabili, al momento, sembrano due: Boara Pisani e Loreo, entrambe in Prima categoria. In questo quadro si profilerebbero due (o più) nuove proprietà, che avrebbero il compito di rilevare il Rovigo e portarlo nel giro di qualche anno magari in Serie D. Quella categoria che la città ha perso un anno fa, quando i Visentini hanno deciso di riportare il Delta a Porto Tolle. Chi sarebbero i candidati? Più di uno. Da tempo si parla di Roberto Benasciutti, immobiliarista ferrarese in passato già proprietario della Spal, che riporterebbe a Rovigo Daniele Simeoni, il ds dei biancazzurri ai tempi della C2. In ballo anche la presenza di Renzo Corvezzo, qualche anno fa presidente del Treviso. Sullo sfondo poi ci sarebbe Claudio Zoccarato, presidente del Consorzio "La Fattoria", il quale si è detto disponibile a contribuire alla rinascita del calcio in città. La decisione verrà presa a breve. Ma il passaggio fondamentale riguarda l'acquisizione di un titolo sportivo. Boara Pisani e Loreo, al momento, sono le candidate più probabili. La possibilità di giocare in un impianto come il "Gabrielli" infatti fa gola. Sembrerebbe che Bimbatti preferirebbe la soluzione del trasloco a Rovigo da parte del Boara, guidato dal presidente Giuseppe Calabria. Ma la pista Loreo non sarebbe da sottovalutare. Anzi. Già lo scorso anno infatti i loredani, alle prese con problemi al campo di Vicolo Valeselle, flirtarono con l'Amministrazione per trasferirsi nel capoluogo. Poi non se ne fece nulla. E la stagione, con la nascita del Città di Rovigo e l'arrivo degli imprenditori bresciani, prese la piega che tutti sappiamo. Quest'anno il Loreo del dg Massimo Bovolenta vorrebbe riprovarci. E, stando ad alcuni rumors, sarebbe in stretto contatto con Benasciutti, con cui potrebbe intraprendere il progetto sportivo. Le probabilità di successo della trattativa ci sono. Non resta che aspettare ancora qualche giorno.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette