26/01/2022

GUARDIA DI FINANZA

Evasione in salsa cinese, nascosti 600mila euro

Controllo a Badia Polesine

Evasione in salsa cinese, nascosti 600mila euro

21/05/2018 - 07:38

BADIA POLESINE - Al termine di un'attività di controllo svolta nei confronti di una ditta individuale (ubicata in Badia Polesine), gestita da un soggetto di nazionalità cinese, la Guardia di finanza ha constatato che la stessa avrebbe presentato le dichiarazioni fiscali ai fini dei redditi, Iva ed Irap per gli anni d’imposta 2013-2014-2015 "infedeli", ossia occultando la maggior parte delle operazioni attive conseguite, pari ad Euro 646.808,38. Lo avrebbe fatto, a quanto ricostruito dalla Finanza, indicando costi indeducibili per difetto di documentazione per euro 6.438,87, evadendo Iva dovuta per complessivi euro 141.159,62 ed indicando una minore base imponibile Irap per Euro 648.536,70. L’impresa avrebbe omesso di registrare o ha registrato in maniera infedele numerose fatture attive, determinando Iva relativa complessivamente pari ad euro 141.162,36 e avrebbe omesso di versare Iva dovuta in sede di liquidazione periodica per Euro 15.313,00. La ditta controllata non avrebbe inoltre fornito ai militari operanti le fatture di acquisto e vendita esibendo denuncia di smarrimento della documentazione, peraltro presentata in epoca successiva alla notifica di avvio del controllo. Il titolare, pertanto, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Rovigo per il reato previsto e punito dall'art.10 D.lgs. 74/2000.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette