17/01/2022

LE ESIGENZE DI CA' EMO

"Dopo il disastro, serve un sindaco di cui fidarsi"

Parlano Cristian Andriotto e Sara Mazzuccato

"Dopo il disastro, serve un sindaco di cui fidarsi"

16/05/2018 - 14:32

ADRIA - "Ca' Emo è una piccola frazione che non ha quasi più servizi, rimane viva solo grazie alle attività dei gruppi e delle associazioni che, volenterosi, animano il paese. La nostra comunità si trova, per giunta, a convivere con un gravissimo problema ambientale che ci ha visti costretti, a più riprese, a lottare con le unghie e con i denti per difendere una qualità della vita molte volte calpestata". Lo spiegano Sara Mazzucato e Cristian Andriotto, candidati al consiglio comunale nella lista SiamoAdria, che sostiene la candidatura a sindaco di Omar Barbierato. "Il diritto alla salute individuale - prosegue la nota - non potrà mai essere perseguito con reale efficacia, se non verrà preliminarmente attuata anche un’efficacia tutela dell’ambiente. A tutt’oggi è stato approvato con decreto del Presidente della Provincia, l’accordo fra 7 comuni  per dare il via al monitoraggio (secondo un protocollo operativo disposto da Arpav) dei terreni oggetto degli spandimenti da parte di Coimpo e Agribiofert. La necessità è sorta a seguito delle evidenti preoccupazioni della cittadinanza dopo l’indagine svolta dai Carabinieri della Forestale di Rovigo". "E’ chiaro quanto sia di fondamentale importanza avere, dopo le elezioni del prossimo giugno, un sindaco che vigili su tutto questo e che sia una persona che goda della nostra fiducia.  Per questo abbiamo sentito il dovere  di impegnarci nella lista Siamo Adria candidandoci come consiglieri e di portare avanti un progetto di cambiamento e rinascita di Adria  e delle sue frazioni". "Il nostro desiderio è poter portare in consiglio comunale tutti i problemi e le tematiche che stanno penalizzando in particolare il nostro paese, Ca' Emo, e crediamo che Omar Barbierato sia la persona più giusta della quale potersi fidare per avere finalmente garanzie e tranquillità e per non sentirci più abbandonati. Auspichiamo che l’occasione di queste elezioni non vada persa e chiediamo il sostegno di tutti i nostri compaesani. Il nostro futuro dipende dalle nostre scelte nel presente, non è più tempo di attese".  

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette