27/01/2022

ELEZIONI TRECENTA

Così non ci sarà nessuna opposizione

Così non ci sarà nessuna opposizione

16/05/2018 - 12:22

TRECENTA . "Viste alcune dichiarazione di esponenti della Lista 'Insieme per Trecenta',   cappeggiata dall’ex- comunista, poi pidiessino - diessino - pidieddino, socialista e ora di nuovo esponente di peso del PD,  Bianchini Gilberto, mi permetto di osservare che questa lista non rappresenta nessun centrosinistra, bensì una destra che spesso è più estrema delle forze che sostengono la candidatura del sindaco Laruccia. Il fallito attacco alla Costituzione fatto dal Pd, ne è un chiaro esempio". Lo afferma Guglielmo Brusco ex assessore provinciale e vicepresidente della Provincia, riguardo la campagna elettorale a Trecenta. "La proposta di fusione con altri comuni che toglierebbe a Trecenta la sua più ampia sovranità a decidere di cose delicate per la propria popolazione (ad esempio sulla collocazione di una discarica nel proprio territorio), sono un altro tratto di destra del Pd di Bianchini.  Sì all’unione di servizi, No alla fusione dei comuni e scomparsa del nostro sindaco e consiglio comunale". "Leggere poi di lista (Insieme per Trecenta) messa in campo non contro la maggioranza uscente,  mi ha ancor più convinto che Bianchini e il Pd locale, certamente inconsapevolmente, hanno lavorato per spianare la strada alla riconferma di Laruccia. Da alcune informazioni ricevute da partecipanti ad  incontri con il Pd  (sul tema elezioni comunali), ho capito che  nella pratica stavano lavorando per non avere una opposizione unica e unita contro Laruccia". "Con la sua intransigenza sul candidato sindaco Bianchini, su forze e persone di sinistra da escludere e suggerendo anche nomi da inserire nelle poche caselle ancora da riempire della loro lista, con la incapacità persino di collegarsi, non già all’estremista Paola Panziera, bensì ad esponenti di centro e destra moderata che volevano anche loro liberarsi del giogo Laruccia, il Pd locale ha rotto il fronte di salvezza comunale". "Un fronte che poteva battersi con buone chance di vittoria contro Lega e Forza Italia. Una lista che poteva ridare a Trecenta un sindaco ed un’amministrazione locale capace di far invertire la rotta del disastro demografico, sociale e di lottare veramente con forza per la difesa del San Luca e per il recupero del vecchio ospedale Casa Rossi". "Anche se certamente  non erano d’accordo (Bianchini e l’attuale sindaco) l’indebolimento dell’opposizione a Laruccia non poteva riuscire meglio. Del resto gira voce, alla quale non credo, che qualcuno abbia tentato di far fare a Laruccia e Bianchini, addirittura  una unica lista. Ma così è meglio. Rotta l’opposizione avranno insieme la totalità dei seggi comunali. Non ci sarà opposizione, perché Bianchini non è contro e non è di sinistra. Manca solo che, Laruccia offra a Bianchini di fare l’assessore nella sua Giunta. Lo fece anche con Gianpietro Panziera, ma questi rifiutò".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette