26/01/2022

INCONTRIAMOCI ALLA CARLIZZI

Paesaggi dell'anima, il mondo di Teresina

Associazione Renzo Barbujani

Paesaggi dell'anima, il mondo di Teresina

09/05/2018 - 11:37

ROVIGO - Teresina Giuliana Pavan, rodigina, autrice di varie raccolte di poesie, è stata la protagonista del sesto incontro del ciclo “Incontriamoci alla Carlizzi con l'autore”, promosso, com'è tradizione dall'Associazione Renzo Barbujani.

Nell'occasione è stata presentata la silloge “Paesaggi dell'anima”, una raccolta di poesie illustrata da Alberta Silvestri, che ha evidenziato come la poesia di Giuliana sia immagine, pittura e sentimento.

Con un'apparente semplicità, che però è la risultante di una grande formazione e di una profonda coscienza, l'autrice con versi eleganti, puliti, trasmette al lettore l'emozione dei suoi ricordi, legati alla comunità di origine, Bosaro, formata da persone semplici, che conducevano una vita povera, ma dignitosa, capace di soffrire. Non solo, memoria, ma anche il canto dell'epoca dell'uomo polesano, avvezzo alla fatica, in attesa di un avvenire migliore e animato da una profonda religiosità.

Nell'opera della Pavan, c'è come una dicotomia: un passato roseo, cui si contrappone un presente più difficile da accettare, ma nel quale ella sa trovare comunque le risorse per affrontarlo. In ogni caso, la lettura delle poesie è piacevole, perché la parola scritta è bella, melodica, musicale, immaginifica, ma nello stesso precisa, capace di trasmettere colori, profumi, voci.

Il lettore viene coinvolto, perché l'autrice crea un'aura di fiaba, di gioia, di innocenza, descrivendo in maniera accattivante una natura per certi versi benigna e benevola, in una dimensione dove le cose possedevano genuinità e naturalezza.

Giuliana Pavan ha ottenuto molti prestigiosi riconoscimenti, anche all'estero e le sue poesie sono state tradotte in diverse lingue. E allora tre studentesse del liceo linguistico hanno letto altrettante opere in una lingua diversa dall'italiano: Giulia e Marta, le hanno declamate in tedesco e Carla in spagnolo.

Esperimento interessante, che ha permesso di cogliere come la sonorità e la musicalità dei testi si mantenga e si arricchisca di nuove espressività. La poesia va oltre la lingua in cui è scritta e si rende pienamente comprensibile a tutti gli uomini e donne, nel linguaggio loro proprio.

Prossimo appuntamento venerdì 11 maggio prossimo alle 17 sempre alla biblioteca “A. Carlizzi”, via F. Corridoni, 40, Rovigo, con Diego Seno, che presenterà il romanzo “Max P.I.“, con il commento di Damiano Fusaro.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette