18/01/2022

IL CASO

Le lepri nuotatrici spaventano il Delta: "Abbattetele"

Le "mini lepri" sono riuscite a raggiungere gli scani dove si riproducono indisturbate e distruggono uova e nidi degli uccelli

Le lepri nuotatrici spaventano il Delta: "Abbattetele"

09/05/2018 - 18:59

ROVIGO - La chiamano la "mini lepre", in realtà si tratta di una specie di lepre americana importata nel nostro territorio negli anni '60 a scopo di caccia. Ed ora stanno devastando il Delta. Addirittura sarebbe riuscita a colonizzare gli scani raggiungendoli a nuoto. Luoghi dove non ha predatori naturali, anzi, avrebbe cominciato a diventare, nonostante vegetariana per natura, divoratrice di uova degli uccelli migratori, anche delle numerose specie protette che si trovano sugli scani del Delta. E così il presidente della provincia, Marco Trombini, ha firmato un provvedimento di abbattimento della lepre americana, dando mandato a chi di dovere (guardie provinciali autorizzate e proprietari dei terreni agricoli) di catturare e uccidere le mini lepri. "Non sono specie autoctone, e l'unico predatore naturale che hanno nel nostro territorio sono solo le volpi - spiega il sindaco di Porto Tolle, Claudio Bellan - Ma se le lepri sono riuscite a raggiungere gli scani, non lo hanno fatto le volpi. Quindi vivono indisturbate continuando a riprodursi e distruggere uova e nidi degli uccelli. E' diventato un grosso problema che deve per forza essere risolto".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette