Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

ELEZIONI COMUNALI 2018 ADRIA

"Io sono forma e sostanza, non un selfie su facebook"

Rompe gli indugi il candidato sindaco Lamberto Cavallari che spiega motivi e obiettivo della sua candidatura

"Io sono forma e sostanza, non un selfie su facebook"
ADRIA - "Ho raccolto l’invito di quanti mi chiedevano di mettermi a disposizione della città di Adria. L’ho fatto mettendo attorno ad un tavolo persone di cui mi fido, con cui ho condiviso un progetto per la nostra città. Ho deciso di chiamare la lista Cavallari2.0 in memoria dell’esperienza di mio padre Valerio, ancora vivissima, che è stato sindaco dal 1976 al 1985". Lamberto Cavallari, candidato sindaco sostenuto da tre liste, oltre alla sua, è al centro de dibattito da giorni, non tanto come candidato, ma piuttosto come catalizzatore di forze politiche opposte. Accanto a lui infatti, è sceso in campo l'ex sindaco storicamente di centrodestra, Massimo Barbujani ( LEGGI ARTICOLO), così come l'ex consigliere Marco Santarato anche lui storicamente a destra ( LEGGI ARTICOLO), così come il Pd ( LEGGI ARTICOLO). "L’idea l’ho offerta al vaglio di altre forze politiche che nelle settimane scorse avevano espresso il desiderio di mettersi, anche loro, in gioco per la nostra città. Ho deciso di lasciare a loro la libertà di aderire, senza pressioni, riservandomi una settimana di vacanza, un momento per 'ricaricare le batterie', per essere eventualmente pronto qualora la mia idea avesse avuto un seguito. Mi ritrovo oggi con la mia lista civica di partenza, la Cavallari2.0, appoggiato anche dalla civica per le frazioni di Marco Santarato, dalla lista Bobo di Massimo Barbujani, probabilmente dalla civica di Bottrighe di Alberto Bergo e con l’adesione formale del Partito democratico adriese che ha ritirato il proprio candidato Federico Cuberli. Che dire? Un riconoscimento sperato che riempie d’orgoglio per la fiducia dimostrata, una responsabilità da assumersi per il bene di Adria". " Ho un progetto per la città di Adria che nasce dalla mia esperienza personale, quella di un professionista, impegnato nel lavoro, ad Adria, come in provincia di Rovigo, come sul territorio nazionale. Un progetto che al di là della sostanza, guardi alla forma, perché non è importante solo raggiungere l’obiettivo, ma, soprattutto nella amministrazione della cosa pubblica, la forma, ovvero il modo con cui si raggiunge, con onestà e trasparenza. Un prerequisito che mi impongo, per qualsiasi aspetto del mio operare, è il rispetto nel confronto con chi ha visioni diverse dalle mie, valore che sembra essere oggi dimenticato dai più, che per me continua a rimanere valore di un modello in cui credo". " Proprio perché i modi sono importanti mi permetto di sottolineare come non si possa demonizzare sempre e comunque chi ha lavorato per la comunità: si ricomincino a fare dei distinguo fra l'impegno profuso, i risultati raggiunti rispetto a quelli astrattamente raggiungibili, la coerenza e la concretezza dei progetti, con onestà intellettuale e chiarezza. Lo dobbiamo agli elettori, e da aspiranti amministratori, lo dobbiamo alla città intera. Per quanto riguarda la comunicazione sono poco social, ma sono ricco di idee ed affronto in maniera concreta i problemi per risolverli, non per spostarli avanti nel tempo. Intendo la comunicazione come confronto personale, come scambio di vedute, anche con chi apparentemente può essere molto lontano dal mio ideale, ma non per questo non ha il mio rispetto. Sono abituato a confronti anche duri, ma sempre di persona, sulle idee, non certo sulle persone e di sicuro non tramite i social o via chat: credo nei rapporti personali come chiave di volta anche dei contasti più seri. Quanto alla mia vita personale, la custodisco gelosamente e sono riservato. Credo che questo interessi molto poco ai più". ​ ​ "I nostri cittadini sanno perfettamente che chi vincerà le elezioni avrà il compito serio e difficilissimo di rimettere in piedi una città abbandonata a se stessa e affondata dai personalismi: non giudicheranno il candidato da un selfie o da un post, ma da forma e sostanza della proposta politica a loro offerta".
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy