Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

LA PROTESTA DEI MAESTRI

A rischio della vita per difendere i suoi diritti

Dopo sei giorni a stomaco vuoto, il maestro polesano Stefano Siviero non molla e prolunga lo sciopero della fame

A rischio della vita per difendere i suoi diritti
ROVIGO - Ancora senza risposte dal Ministero e, per questo, i maestri hanno deciso di non mollare la presa. Stanchi ma ancora in lotta per ottenere ciò che pensavano gli spettasse di diritto dopo anni e anni di insegnamento. Continua la protesta dei maestri che hanno deciso di prolungare sia il presidio a Roma che lo sciopero della fame ( LEGGI ARTICOLO). Tra loro anche il giovane maestro polesano Stefano Siviero giunto al sesto giorno di sciopero della fame. "Continueremo a non mangiare e abbiamo prolungato anche la durata del presidio fino al lunedì - spiega - Continuerò comunque ad andare a lavorare, perché è ciò che amo fare ed è quello per cui sto lottando".
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy