Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

VIABILITA' COMUNE ROVIGO

Ciclista investito in via Forlanini: "Dissuasori e velobox subito"

Il consigliere Antonio Rossini rivolge un appello al sindaco: "Su quella strada bisogna intervenire subito, lo chiedo da mesi"

Ciclista investito in via Forlanini: "Dissuasori e velobox subito"
ROVIGO - " La chiusura, a causa di una voragine, di ponte Giotto ha inevitabilmente portato un maggior traffico tra Grignano e Rovigo, con il transito per via Forlanini e, pertanto, aumenta il rischio di incidenti stradali in una via che in passato ha già fatto da scenario ad altri sinistri, come l'investimento mortalmente di cani a passeggio con i proprietari. L’amministrazione comunale continua a non dare seguito alle richieste concrete contenute nelle mie interpellanze di settembre 2016 e marzo 2017, proposte precise volte ad addivenire ad una soluzione definitiva per porre fine alla pericolosità del tratto stradale in questione, prima che qualcuno venga travolto mortalmente a seguito della velocità eccessiva ed insensata di alcuni utenti". Interviene così il consigliere comunale Antonio Rossini che punta il dito contro l'immobilismo di questa amministrazione sul problema di via Forlanini al quale lui stesso aveva chiesto in via formale una risposte concreta e definitiva.
"Ci sarebbero alcune opere che si potrebbero eseguire subito e che non comporterebbero elevati costi per l'amministrazione, come i dissuasori rialzati con funzione anche di passaggio pedonale da effettuare davanti all'isola ecologica e in altri punti strategici; segnali luminosi che preavvisano sia l'eccessiva velocità che i passaggi pedonali, posizionamento di velobox che, anche quando non sono in funzione, creano, con la loro presenza, un rallentamento da parte dei guidatori", spiega Rossini. Una proposta lanciata anche dall'attivista del Movimento cinque stelle, Marco Polichetti (LEGGI ARTICOLO).
"Inoltre, in una visione a lungo raggio della mobilità, ho chiesto di dar corso al progetto Bretella Gentili che doveva collegare via Forlanini a viale Amendola e poi a Viale Porta Adige.  Si tratta del cosiddetto Passante Ovest, una via di comunicazione ad alto scorrimento che alleggerirebbe il traffico consentendo a via Forlanini di poter tornare ad essere una strada per il traffico locale, in linea con le caratteristiche che la configurano.  Visto il tempo trascorso inutilmente rivolgo l'appello al sindaco Massimo Bergamin affinché intervenga con provvedimenti concreti, poiché è un fatto inconfutabile che via Forlanini ha un’alta elevata densità di traffico, che ci sono molte case vicine alla carreggiata stradale, che i residenti e tutti coloro che transitano in bici e/o a piedi sono sempre in pericolo, con grave pregiudizio per la loro incolumità. Signor sindaco  i residenti non possono aspettare oltre: prenda nelle sue mani la situazione, anche a fonte dell ’ennesimo incidente in via Forlanini che ha stavolta provocato danni fisici ad un ciclista (LEGGI ARTICOLO). A quando le decisioni del Comune?".
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy