16/05/2022

ATER ROVIGO

Alloggi sfitti, parte l'operazione recupero

09/11/2017 - 08:48

ROVIGO - Ater Rovigo ha approvato il programma di reinvestimento dei proventi derivanti da vendite di alloggi ceduti agli assegnatari nello scorso 2016. La somma reinvestibile consente l’avvio di un corposo programma di recupero di alloggi sfitti, complessivamente 49, per un valore stimato di oltre 1.250.000 euro.

I lavori consisteranno prevalentemente nella risistemazione e messa a norma degli impianti, con sostituzione delle caldaie nei casi di particolare vetustà o inefficienza. La procedura prevede la preventiva autorizzazione da parte della Giunta regionale a cui farà seguito la progettazione ai fini dell’indizione delle gare per l’appalto dei lavori. Questi interventi si sommano dei precedenti già avviati, dal secondo semestre 2015 a tutt’oggi, portando il numero complessivo di alloggi programmati e recuperati ad un totale di 365 unità di cui oltre 150 sono già stati resi disponibili alle amministrazioni comunali per far fronte alle necessità dei numerosi richiedenti collocati utilmente nelle esistenti graduatorie di assegnazione.

Si tratta di una significativa attività di manutenzione mirata alla drastica riduzione del numero di alloggi rimasti da tempo sfitti, accumulatisi negli anni precedenti. "Va sottolineato - rileva il commissario Guglielmo Ferrarese - che la priorità di Ater consiste nel rendere assegnabili il maggior numero possibile di alloggi per fronteggiare le emergenze dei tanti cittadini polesani che hanno bisogno di una abitazione popolare. Quest'obiettivo va inquadrato nell’ambito delle politiche regionali per la casa e, a tal proposito, si richiama la recentissima entrata in vigore della legge regionale 39 del 2017 la cui attuazione porterà modifiche delle procedure per le assegnazioni, la gestione degli immobili ed il calcolo del nuovo canone sostenibile".

E’ ormai in fase di conclusione il Piano straordinario di vendita che ha concesso a numerosi assegnatari di divenire proprietari dell’alloggio usufruendo di sconti proporzionali ai redditi: c’è ancora possibilità, per i ritardatari, di aderire alla proposta di acquisto, cosa che potrebbe risultare ulteriormente conveniente in previsione di un aumento dei canoni di locazione. Gli interessati possono rivolgersi agli uffici dell’Ater per le informazioni opportune.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0