20/05/2022

S. MARTINO DI V.ZZE

La "truffa del fanale" non paga più

La "truffa del fanale" non paga più

03/11/2017 - 08:29

S. MARTINO DI V.ZZE - Danneggiamento e tentata truffa. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rovigo hanno denunciato due persone due persone di 30 e 36 anni residenti in provincia di Catania e noti alle forze dell’ordine per aver già commesso altri reati contro il patrimonio. I fatti risalgono al 12 ottobre scorso, quando a San Martino di Venezze, la coppia, a bordo di un’autovettura di media cilindrata di colore scuro intestata e condotta a uno di loro, aveva colpito con un oggetto uno dei fanali posteriori di un'altra macchina condotta da un 33enne residente a Pettorazza Grimani. A quest’ultimo, dopo il cozzo, i catanesi avevano fatto cenno con le mani di fermarsi ed accostare ma il 33enne, insospettito, aveva subito allertato dell’accaduto la centrale operativa del comando provinciale Carabinieri di Rovigo: subito, sul posto era stata inviata una pattuglia che era riusciva a intercettare il veicolo dei siciliani con la conseguente identificazione degli stessi. Dai fatti accaduti, dalla dinamica e dalle dichiarazioni di tutte e tre le persone, i militari avevano intuito immediatamente che i due stavano fingendo di essere stati urtati inscenando in realtà un tentativo di truffa bell'e buono.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0