21/05/2022

VOLLEY FEMMINILE SERIE B

Fruvit corsara a Vobarno, la spunta al quinto

Fruvit corsara a Vobarno, la spunta al quinto

29/10/2017 - 11:15

OMSI VOBARNO v  G. S. FRUVIT ROVIGO 2-3 (25-18, 21-25, 22-25, 25-17, 12-15)

Omsi Vobarno: Santino L. (3), Ciani (3), marden (1), Boffi (4), Bertolini (15), Delfino (9), Zoppi (10), Montanaro (9), Ridolfi, Bonetti, santino E., facendola, Giombetti (L). Allenatore: Zabbeni. Assistente: Randisi

G.S. Fruvit Rovigo: Ghiotti (6), Berasi (5), Toffanin (11), Battistella (1), Ferroni (11), Bolognesi (17), Casprini (24), Fyda, Negrato (L). Allenatore: Breviglieri. Assistente: Albini

 

VOBARNO (BS) - Alla fine l’ha spuntata al tie break il G.S. Fruvit, sulla giovane squadra bresciana. Compagine rimaneggiata, quella rodigina, assenti, Ferrari e Coltro, coach Breviglieri ha schierato una formazione iniziale obbligata, con Berasi in regia e Ghiotti al centro, sin da primo minuto.

"Partiamo dicendo che è stata una partita, molto, molto complessa - commenta il coach polesano - Tanti errori da una parte e dall’altra, è stata sicuramente la nostra partita più fallosa. Sapevamo di essere in condizioni rimaneggiate, per le assenze, quindi la formazione era abbastanza scontata, ma avevo la piena fiducia nelle giocatrici che hanno sostituitole assenti, non ero preoccupato per questo problema. In realtà - continua Breviglieri - ci siamo complicati la vita da soli, nei fondamentali della ricezione, troppi errori della battuta, 21, e dell’attacco, 22, quindi tutto è diventato molto più difficile, contro una squadra giovane, con atlete molto alte. Quando Casprini è stata bersagliata dalle battute ho messo in campo Battistella, per cercare di dare un senso al contrattacco".

Primo set a inseguire per Fruvit, spesso ad una distanza di tre, quattro punti, 8-4, 16-13, Battistella rileva Casprini nel giro dietro, le giovani padrone di casa, anch’esse incoerenti sulla ricezione, non si fanno impensierire dalle rodigine, e sul 21-16 lanciano l’affondo finale. Secondo set a parti invertite, dove Berasi riesce a trovare quasi sempre Casprini e Bolognesi pronte a far punto,6-8, a tenere agganciato Vobarno, ci pensa il muro di Bartolini e Ciani, ma Fruvit, con Toffanin e Ghiotti al centro, mantiene la distanza, 13-16. La battuta al salto di Bolognesi e Ferroni, non è incisiva, nonostante il gran numero di esecuzioni, questa volta sono gli errori a risaltare sul tabellino finale. I molti errori sui due fronti portano il risultato sul 14-18, le rodigine sempre in vantaggio si portano 17-21 con Casprini, mantenendo i quattro punti di distacco sino a fine set.

Rinfrancata dal punteggio, Fruvit nel terzo set parte spedita, 4-8, 9-16, Vobarno non reagisce e continua a sbagliare, 14-21, poi l’allenatore di casa richiama all’ordine la squadra, ottenendo una reazione immediata, le bresciane hanno un break positivo di quattro punti, tenta la riscossa e perde di misura. Quarto set, punto a punto sino a 8-7, poi le giallo nere cedono nettamente, 16-11, 21-15, Breviglieri da spazio anche a Fyda nel finale. Si va al tie break, Fruvit parte decisa: 1-5, 5-10, 6-12, subisce il ritorno del Vobarno, 11-14, che sembra crederci, 12-14, poi è Ferroni che segna l’ultimo punto.

Prossimo impegno, sabato 4 novembre alle 21,00, al palazzetto dello sport di via Bramante a Rovigo, contro il Tecnovap Verona, uscito sconfitto, nella terza giornata del derby veronese contro lo Spakka volley di Villa Bartolomea, per 1-3.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0