16/05/2022

ENTE PARCO NELLA BUFERA

Piano ambientale e governance, sindaci in rivolta

Piano ambientale e governance, sindaci in rivolta

28/10/2017 - 08:42

ROVIGO - Delta contro la Regione. I primi cittadini dei Comuni che compongono il comitato esecutivo dell'Ente Parco fanno quadrato ed esprimono tutta la loro preoccupazione e il loro disappunto in una nota congiunta inviata al governatore Zaia, al vicepresidente Forcolin, all'assessore regionale Corazzari e al commissario dell'Ente Viti. Sul piatto c'è la notizia, seppur ancora ufficiosa, relativa alla modifica del piano ambientale del Parco. I sindaci di Adria, Corbola, Loreo, Rosolina, Papozze, Porto Tolle, Porto Viro e Taglio di Po manifestano il loro "stupore nell'apprendere che temi tanto delicati per il territorio non siano stati ancora fatto oggetto di un confronto e di una consultazione reale tra le Regione e le amministrazioni locali con la sola eccezione dell'incontro fissato giovedì scorso per lunedì 31 alla presenza di Corazzari, che arriva ormai intempestivo posto che il piano risulta completato". Ma c'è dell'altro: in ballo, infatti, sembra esserci il futuro dell'Ente stesso, "in considerazione - rileva la lettera dei sindaci - delle notizie sempre più pressanti relative alla designazione di una governance del Parco senza coinvolgimento alcuno. E' fondamentale che il Parco non dia luogo a nessuna determinazione in merito alla nuova pianificazione se non previo confronto con i rappresentanti locali: diversamente - chiudono i primi cittadini - riteniamo che scelte che non abbiano la lungimiranza di coinvolgere gli enti locali sarebbero contrarie al territorio e alla popolazione che vi abita".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0