17/05/2022

POLO NATATORIO

"Nulla a che vedere col contenzioso, lasciateci lavorare"

"Nulla a che vedere col contenzioso, lasciateci lavorare"

27/10/2017 - 08:36

ROVIGO - Sulla questione polo natatorio interviene anche Rhodigium nuoto. "Negli ultimi mesi - si legge in una nota - è stato detto e scritto di tutto, per lo più da parte di soggetti con scarsa conoscenza della questione, generando un clima di sfiducia e perplessità nell’utenza attuale e potenziale. Non essendo stati interpellati da nessuno dei commentatori più o meno autorevoli che si sono sentiti in dovere di esternare sulla questione, riteniamo opportuno fare chiarezza a beneficio delle decine di migliaia di cittadini di Rovigo e dintorni che frequentano le piscine di viale Porta Po e a tutela dell’immagine e della professionalità del personale che da oltre dieci anni è impegnato a offrire un servizio qualitativamente sempre migliore".

Il comunicato prosegue: "Rhodigium Nuoto, società sportiva dilettantistica senza fine di lucro affiliata alla Federazione Italiana Nuoto, gestisce le attività del polo natatorio su mandato Veneto Nuoto Srl, società che ha realizzato l’ampliamento della struttura e ne cura la manutenzione straordinaria in virtù del relativo contratto di concessione stipulato con il Comune di Rovigo. Tutte le problematiche sollevate dai media locali negli ultimi mesi riguardano esclusivamente il rapporto tra Veneto Nuoto e Comune di RovigoNel suddetto contenzioso - spiega ancora la nota - Rhodigium Nuoto non gioca alcun ruolo e si occupa invece di condurre la struttura affidatale con il massimo impegno e cura, garantendo un servizio all’utenza in orario continuato,  sette giorni su sette senza interruzioni  nel corso  dell’anno, spesso anticipando o facendosi direttamente carico di interventi manutentivi non di propria competenza; non ultimo, offrendo opportunità di lavoro per decine di persone e per le aziende del territorio".

Oltre alle attività didattiche e ricreative, Rhodigium Nuoto promuove in collaborazione l’attività sportiva del nuoto, del nuoto master, della pallanuoto, del nuoto sincronizzato, del nuoto per salvamento, del triathlon, ed è stata la prima società in Italia ad aderire al progetto europeo "Life long swimming" per la promozione degli sport acquatici nella terza e quarta età e ospita inoltre, senza alcun onere per la Federazione, decine di manifestazioni agonistiche riempiendo   gli spalti e contribuendo a diffondere passione e cultura sportiva. "Chi si diletta a fare le pulci, per lo più sui social media, all’attuale gestione della struttura dovrebbe ricordare in quali condizioni versava l’impiantistica natatoria rodigina fino a quando il mai abbastanza rimpianto Gianni Gross, monumento del nuoto italiano, insieme al suo compagno di avventura Gianfranco Bardelle e al consiglio direttivo della Rovigo Nuoto si imbarcarono nella straordinaria avventura che ha consegnato alla città di Rovigo un impianto  all’avanguardia, dotato di vasca  olimpionica e salvando dal declino e rilanciando con convinzione una disciplina che ha scritto la storia dello sport rodigino".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0