22/05/2022

CRISI DELLA SICC

Ultime ore per salvare 19 licenziati, sciopero e sit in davanti a Palazzo Celio

Ultime ore per salvare 19 licenziati, sciopero e sit in davanti a Palazzo Celio

26/10/2017 - 17:04

ROVIGO – La protesta dei lavoratori della Sicc si sposta dai cancelli dell'azienda al centro città. Domani, 27 ottobre, i dipendenti dell'azienda che ha già avviato le procedure per licenziare 19 persone (i licenziamenti inizialmente erano 23 ma quattro lavoratori hanno optato per altre soluzioni), dopo oltre un mese di mobilitazione, hanno deciso di far sentire la propria voce con uno sciopero ed un sit in davanti a Palazzo Celio, sede della Provincia, a partire dalle 15. Luogo, giorno ed ora della protesta non sono stati scelti a caso. Domani alle 15 a Palazzo Celio è fissato infatti un incontro tra i rappresentanti del mondo sindacale e politico per discutere della crisi del lavoro in Polesine e per mettere sul tavolo proposte, idee, soluzioni e strategie per affrontarla. Inevitabilmente, la crisi della Sicc occuperà uno spazio in primo piano nel corso della discussione tra politici e sindacalisti dato che il prossimo 22 novembre la procedura per il licenziamento dei 19 lavoratori arriverà a termine. In queste settimane, tra l'altro pareva si fosse aperto uno spiraglio per salvare i dipendenti in questione ricorrendo ai contratti di solidarietà. Contratti che, inizialmente, erano stati esclusi dalle trattative tra sindacati e azienda con la motivazioni che la legge Fornero li ha resi troppo onerosi. Lo spiraglio, però, è durato pochissimo tempo. I licenziamenti, alla fine, sono stati confermati e la protesta davanti alla sede della Provincia si prospetta come l'ultimissima spiaggia per trovare una soluzione in extremis in grado di salvare 19 posti di lavoro e altrettante famiglie.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0