22/05/2022

FIERA D'OTTOBRE

Tra le bancarelle vietate bottiglie in vetro e lattine

Tra le bancarelle vietate bottiglie in vetro e lattine

17/10/2017 - 17:53

ROVIGO – Dopo il divieto per bottiglie e bicchieri di vetro durante la movida estiva, il Comune mette al bando anche le lattine. Il giro di vite sui contenitori di bevande ed alcolici arriva in occasione della prossima Fiera d'ottobre ormai ai nastri di partenza. In pratica, tra le circa 300 bancarelle che occuperanno il centro storico rodigino il prossimo fine settimana e fino a martedì 24 ottobre (il cosiddetto Marti Franco), non si potrà passeggiare sorseggiando una birra in bottiglia e neanche una Coca Cola in lattina. Non solo. Ai gestori dei locali e dei bar del centro e agli ambulanti, in particolare a quelli che servino cibo e bevande come ad esempio i quotatissimi “piadinari” che durante il periodo di fiera vengono letteralmente presi d'assalto dai visitatori, è anche fatto divieto di servire bibite alcoliche o analcoliche in bottiglie e bicchieri di vetro e nelle lattine. E pure i titolari dei distributori automatici collocati nell'area della fiera dovranno adeguarsi. Il divieto, infatti, vale anche per le loro attività. La prescrizione è contenuta in una ordinanza firmata oggi, 17 ottobre, dal sindaco Massimo Bergamin che contiene tutti i dettagli. Le bancarelle saranno dislocate nel cuore della città: piazza Vittorio Emanuele II, via U.Maddalena, via C.Battisti, vicolo Venezze, vicolo San Rocco, via Cavour, via X Luglio, piazza Garibaldi, via Battisti, via Laurenti, via Minelli, Corso del Popolo (nel tratto compreso fra le vie Ponte Roda e piazza Repubblica), via Grimani, via Angeli, via Umberto I (nel tratto compreso fra via Angeli e via N.Sauro), via Silvestri (nel tratto compreso fra piazza XX Settembre e piazza Garibaldi, piazza XX Settembre e piazza Tienanmen. Bene, in tutte queste zone è previsto, secondo quanto riporta il documento un afflusso di visitatori che va dalle mille persone previste nella serata di venerdì 20 ottobre, quando la fiera è ancora in fase di allestimento, fino alle 4mila/5mila persone del Marti Franco, con una punta di 6mila/7mila visitatori previsto nella giornata di domenica 22 ottobre. “Occorre – si legge nell'ordinanza - assicurare il corretto svolgimento delle manifestazioni, al fine di prevenire situazioni di criticità per l’ordine e la sicurezza pubblica, causate dal consumo di bevande in bottiglie, contenitori, o bicchieri di vetro nelle zone interessate e che potrebbero concorrere a creare tra i partecipanti comportamenti pericolosi per la pubblica incolumità, considerato, anche, che in queste circostanze l'utilizzo di bottiglie ed oggetti di vetro che vengono poi abbandonati nella strada possono costituire pericolo per la pubblica incolumità in quanto potrebbero causare ferite anche solo rompendosi”. Oltre al divieto di “vendita e somministrazione di bevande alcooliche e non alcooliche in contenitori che possano risultare di pericolo per la pubblica incolumità, quali bottiglie e bicchieri di vetro e lattine”, il sindaco vieta anche “di detenere o portare con sé nelle aree interessate” tali contenitori. Perciò guai ad uscire di casa o ad acquistare per strada bevande nelle bottiglie di vetro e nelle lattine da sorseggiare tra una bancarella e l'altra. Infatti, su tutta l’area della fiera e nel raggio di 100 metri dall’area esterna al perimetro della fiera stessa (costituito dagli spazi pubblici sopra elencati), vige la prescrizione che varrà dalle 18 alla mezzanotte di venerdì 20 ottobre, e dalle 9 alla mezzanotte dei giorni 21, 22, 23 e 24 ottobre. A vigilare che l'ordinanza venga rispettata saranno gli operatori della Polizia locale e quelli delle Forze dell’ordine incaricati di vigilare che tutto si svolga secondo le regole.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0