16/05/2022

POLESELLA

Sicurezza idraulica, vertice Comune-Bonifica 

Sicurezza idraulica, vertice Comune-Bonifica 

10/10/2017 - 12:25

POLESELLA - Faccia a faccia tra l’amministrazione comunale e i vertici del Consorzio di Bonifica. Il sindaco Leonardo Raito ha incontrato il presidente Mauro Visentini, il vice Lauro Ballani, il consigliere Germano Ghiraldello, e i direttori Giancarlo Mantovani e Giovanni Veronese con il tecnico Endro Basaglia, per discutere di alcune problematiche segnalate dal Comune e che riguardano anche le competenze del Consorzio. 

Il sindaco Raito ha espresso gratitudine per l’incontro “che dimostra come il Consorzio sia sempre in prima linea per cercare di rispondere alle esigenze manifestate dalle amministrazioni, come successo lo scorso anno per via Trieste” e ha apprezzato la volontà di risolvere le problematiche indicate. Oggetto dell’incontro tre questioni che il sindaco aveva sollevato e che riguardano, in particolare, sicurezza e solidità delle sponde degli scoli consortili. “Via Don Sturzo vede una serie di frane e cedimenti della sponda della Barbazza che poi hanno ripercussione anche sul manto stradale. Il Consorzio ci ha promesso uno studio e una valutazione sulla sistemazione delle stesse, per verificare insieme la possibilità di reperire risorse per un intervento”. 

Si è parlato anche di sicurezza: “L'amministrazione intenderebbe fare investimenti in guard rail su strade arginali come via Tasso e via Raccano, ed era necessario definire alcuni accorgimenti tecnici con il Consorzio, per evitare problematiche gestionali specie nel controllo degli argini e nello sfalcio dell’erba”. Infine, il problema del ponte sul Poazzo a Raccano: "È una questione non da poco e che riguarda in particolare la viabilità, dato che il ponte è l’unico accesso alla parte destra del canale e serve per i residenti e per gli agricoltori che hanno terre in quelle zone. Il ponte ha avuto alcuni staccamenti che ci preoccupano, ma che, almeno stando a un primo esame, non dovrebbero comportare problemi di sicurezza e di stabilità. Il Consorzio effettuerà delle verifiche tecniche e poi noi cercheremo di dar corso a una sistemazione per una maggiore sicurezza. Nelle stagioni dei raccolti il ponte è sottoposto a traffico pesante di camion e trattori, che non possono essere penalizzati in quanto quell’accesso è unico e non ha alternative. Ma dovremo trovare il modo di essere certi della stabilità e della sicurezza del manufatto, che ha almeno un paio di secoli”

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0