17/05/2022

ADRIA

Rimpasto, per il post Furlanetto i tempi si allungano 

Rimpasto, per il post Furlanetto i tempi si allungano 

03/10/2017 - 15:04

ADRIA - Ogni forza che sostiene la maggioranza consiliare dovrà essere rappresentata. E' questo il criterio determinante per scegliere la persona a cui affidare l'incarico di assessore all'interno della giunta adriese guidata dal sindaco Massimo Barbujani. Per ora il primo cittadino non ha ancora deciso chi sarà il successore di Giorgia Furlanetto, l'ormai ex assessore silurata proprio dal sindaco nei giorni scorsi al culmine di un periodo di tensioni e frizioni dovute al caso Coimpo. Ciò che, al momento, sembra chiaro, però, è che Barbujani sceglierà il nuovo assessore restando all'interno del perimetro di Fratelli d'Italia, lo stesso partito di Furlanetto, come spiega il vicesindaco di Adria Federico Simoni. “Ancora non ci sono novità”, afferma riferendosi ad un ipotetico nome mentre a domanda diretta: “Sarà comunque un esponente di Fratelli d'Italia?” replica: “Direi proprio di sì, almeno ad oggi”. Ed è forse proprio quell' "almeno ad oggi” il nocciolo della questione: da settimane, infatti si rincorrono voci che lo strappo con Furlanetto e con FdI sia in qualche modo insanabile e che la tenuta della maggioranza, proprio per questo, stia vacillando. Va da sé che queste siano ore cruciali per ricucire e rinsaldare gli equilibri politici, proprio attraverso la scelta di un nome che metta tutti d'accordo e che dia rappresentanza in giunta a tutte le componenti della maggioranza stessa, “come è successo fino ad oggi” aggiunge Simoni. Per questo il sindaco si sta prendendo tutto il tempo necessario a tessere i rapporti del caso: “Tempistiche non ce ne sono” conclude, infatti, lapidario il suo vice.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0