18/05/2022

POLESINE SOLIDALE

Polesine Solidale, oltre 160 associazioni in assemblea

Polesine Solidale, oltre 160 associazioni in assemblea

29/09/2017 - 07:41

ROVIGO - Si riuniscono in assemblea lunedì 2 ottobre le oltre 160 associazioni socie di Polesine Solidale, organizzazione che rappresenta il volontariato polesano e gestisce il Centro servizi volontariato della provincia di Rovigo. Alle 18, nella sede di viale Tre Martiri, 67/F, l'appuntamento del coordinamento, che vede all'ordine del giorno due importanti punti, particolarmente attesi e sentiti dall'associazionismo. Sarà presentato, infatti, il nuovo bando per le co-progettazioni, una significativa novità rispetto al passato, poiché prevede la realizzazione di progetti complessi, in rete tra più associazioni, con il CSV nel ruolo di coordinatore e promotore. Quattro le aree di intervento previste dal bando: giovani, anziani, disabili e povertà. "E' un cambiamento importante, perché il Csv non erogherà più singoli contributi, ma le Associazioni dovranno unire le forze e collaborare alla realizzazione di progetti di ampio respiro. E' quindi uno stimolo a mettersi in rete e condividere risorse e servizi - commenta il presidente, Lamberto Cavallari - Le quattro aree di intervento rispecchiano le principali urgenze della nostra comunità e le fasce più fragili della popolazione, a cui il volontariato garantisce non solo servizi indispensabili, ma anche attenzione e calore umano. Quanto ai giovani, sono tra i più penalizzati dalla crisi e il volontariato può offrire spazi significativi perché possano esprimere se stessi, mettersi in gioco, trovare la propria strada". All'ordine del giorno anche un importante passaggio per l'associazione Polesine Solidale: quest'anno scade il mandato del direttivo, guidato dal 2015 da Cavallari, e l'assemblea è chiamata ad avviare l'iter per le elezioni, che si terranno nei prossimi mesi. In particolare, lunedì le associazioni procederanno alla nomina della commissione elettorale. Le elezioni per il Consiglio direttivo dell'associazione sono un momento significativo, in cui le organizzazioni di volontariato del territorio esprimono la propria scelta su chi dovrà guidare il coordinamento nella fase di attuazione della Riforma del Terzo settore. Il consiglio direttivo è espressione della varietà di associazioni del territorio e vede presidente Lamberto Cavallari (rappresentante della Croce Verde), vicepresidente Gabriele Bellesia (associazione "Danilo Ruzza"), tesoriere Massimiliano Antonioli (Avis provinciale), Tiziano Descrovi (Aido Provinciale), Tiziano Fontan (Auser Volontariato Polesine), Giacomo Gasparetto (Arcisolidarietà) ed Eva Grandi (associazione Renzo Barbujani). Attualmente sono 162 le associate al coordinamento, che rappresenta l'ampia maggioranza del volontariato polesano e tutti i settori di intervento dell'associazionismo. Nata nel 2006, l'Associazione Polesine Solidale è l’ente gestore del CSV e ha promosso negli anni numerosi progetti, inizialmente rivolgendosi al mondo della disabilità, poi allargando il raggio d’azione ai giovani, agli anziani ed a favore di persone in difficoltà. Dal 2007 è Ente di Servizio civile ed ha gestito progetti che hanno coinvolto direttamente oltre 50 giovani e 20 associazioni del territorio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0