18/05/2022

CANOA

Gruppo Canoe Polesine, Milano porta bene

18/09/2017 - 10:10

MILANO - I migliori velocisti d’Italia sono tornati in azione all’Idroscalo di Milano per l’assegnazione dei titoli nazionali di canoa e paracanoa 2017 nel lungo week end da venerdì 15 a domenica 17 settembre. Ancora una volta un evento imponente con la partecipazione di 1039 atleti tra canoa e paracanoa, provenienti da ogni parte d’Italia, in rappresentanza di 113 società che hanno formato 2246 equipaggi pronti a darsi battaglia sulle tre distanze (200, 500 e 1000 metri). Per il Gruppo Canoe Polesine di Rovigo ancora una trasferta memorabile con un bottino di due titoli dalla paracanoa, bronzo e quarto posto dalla canadese femminile, e due finali per il K2 ragazzi. Partendo da questi ultimi, davvero bravi i giovani Matteo Girardi e Paolo Imparato che al primo anno della categoria ragazzi affrontano le difficili prove in coppia sulle tre distanze dove riescono a conquistare ben due finali A sui 1000 e 200 dove hanno tagliato il traguardo entrambe le volte in ottava posizione ed hanno sfiorato la finale sulla distanza dei 500. due polesani impegnati anche nelle gare del singolo, hanno centrato una semifinale a testa, Paolo nel K1 sui 1000, mentre Matteo nel K1 sui 200 pur avendo mancato l’ambito spazio nella vetta a nove della canoa italiana di categoria questi risultati sono molto incoraggianti. Nella canadese femminile Claudia Indani e Gaia Barison hanno esordito nell’affasciante ed impegnativa specialità della canadese biposto Junior femminile sulle distanze dei 500 e 200 con un favoloso bronzo nazionale sui 500 e per pochissimo hanno mancato di bissare la medaglia sulla distanza dei 200 superate al fotofinish dall’equipaggio della canoa San Giorgio. La ciliegina sulla torta è stata infine portata dal giovane rodigino, Alberto Lentini, che nella paracanoa junior categoria KL3 ha portato a casa ben due titoli nazionali di categoria nelle due distanze 500 e 200.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0