17/05/2022

"ZONA ROSSA"

Giardini Bernini, c'era una volta la sicurezza 

Giardini Bernini, c'era una volta la sicurezza 

12/09/2017 - 15:38

ROVIGO - Schiamazzi continui, bottiglie di birra gettate a terra e, come se non bastasse, escrementi ai lati delle panchine". La zona in questione non è però un angolo di periferia dimenticata, ma i giardini "Bernini" a due passi dal centro storico.

Il grido di esasperazione-disperazione arriva dai residenti e commercianti di via Umberto I, stanchi di veder affondare nel degrado l'area dei giardinetti, un tempo frequentata da anziani e bambini che risiedono lungo viale Regina Margherita. Ora, però, questo fazzoletto di verde rappresenta una "zona rossa", preclusa a tutti al calar del giorno quando diventa bivacco di sbandati e ubriachi.

Molti di questi, stranieri, arrivano dalla vicina galleria Rhodigium, altra zona un tempo fiore all'occhiello del commercio, divenuta covo di degrado e incivili. "Le panchine del parco vengono occupate tutta la notte da queste persone - spiegano alcuni residenti - Si tratta per lo più di stranieri, molti senza fissa dimora che bevono, schiamazzano e gettano spazzatura a terra. E come se non bastasse vomitano e fanno i propri escrementi dietro all'edicola e a fianco delle panchine. Un vero schifo. Bambini e anziani non possono più entrare qui perché hanno davvero paura di essere derubati, oltre che per la sporcizia presente". "Ora che si avvicina l'inverno - aggiunge una barista - l'area diventa ancora più pericolosa: manca infatti l'illuminazione, un vero problema per i residenti che devono passare di qui per recarsi a casa".

Il sindaco Bergamin, un anno fa, aveva suscitato scalpore con la decisione di levare le panchine nella zona adiacente ai giardini, proprio per il problema della presenza di schiamazzi e sporcizia. Adesso, i commercianti della zona che chiedono al Comune di intensificare i controlli nei pressi di via Umberto I: il più esasperato è il libero edicolante, stanco ormai della presenza quotidiana di sporcizia a ridosso della sua attività.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0