17/05/2022

PLATEATICI IN CITTA'

Ok da Soprintendenza, c'è nuovo regolamento

Ok da Soprintendenza, c'è nuovo regolamento

09/09/2017 - 15:33

ROVIGO – “Il regolamento per i plateatici in città sarà pronto a breve”, diceva nel 2012 l'allora assessore comunale all'Urbanistica Andrea Bimbatti. Da allora sono passati due amministrazioni e un commissario prefettizio, oltre 5 anni di burocrazia e lungaggini, svariati incontri con la Soprintendenza e un numero di deroghe di cui si è perso il conto. Ma alla fine, come si suol dire, meglio tardi che mai: il regolamento è finalmente pronto. Ad annunciarlo è una nota dell'amministrazione di Palazzo Nodari nella quale l'assessore Federica Moretti, al di là delle attestazioni di merito per aver portato a termine un progetto nato ben prima della giunta Bergamin, comunica quella che per gli esercenti e i titolari di bar e locali della città è una vera e propria svolta. “Il Regolamento dei plateatici (cosiddetti 'dehors') ha finalmente conseguito il parere positivo da parte della Soprintendenza archeologica, delle belle arti e paesaggio di Verona ed ha fatto il passaggio in giunta comunale ieri, venerdì 8 settembre. Ora l'ultima parola spetterà al consiglio comunale”, si legge nel comunicato. Ai proclami, seguono quindi alcuni dettagli del regolamento. “Il decreto legislativo 42/04 'Codice dei beni culturali' stabilisce che i Comuni, sentito il Soprintendente, individuino le aree pubbliche aventi valore architettonico, archeologico, storico, artistico e ambientale nelle quali vietare o sottoporre a condizioni particolari l’esercizio del commercio. Anche i plateatici dei pubblici esercizi sono ricompresi in questa normativa ed era quindi necessario arrivare ad un regolamento condiviso con la Soprintendenza”. La nota informa inoltre che la nuova richiesta di occupazione del suolo pubblico, che dovrà comunque essere presentata da parte dei gestori dei locali tramite il Suap (Sportello unico attività produttive, ndr), avrà durata di 24 mesi. Il regolamento fornirà alcune prescrizioni sulle caratteristiche geometriche, morfologiche, compositive e materiche dei plateatici, ma soprattutto conterrà una più attenta disciplina dell’occupazione del suolo pubblico, o privato ad uso pubblico, in termini di decoro, di rispetto dei luoghi, di prevalenza delle attività che si svolgeranno in sovrapposizione, degli orari, del rapporto con il transito pedonale e la viabilità veicolare. Il regolamento sarà efficace su tutto il territorio comunale, avrà contenuti prescrittivi per il centro storico del capoluogo e indicativi sul resto del territorio. Gli esercenti avranno tempo fino al 31 dicembre 2018 adeguarsi alle nuove direttive. “I plateatici - conclude l'assessore Moretti - che saranno conformi al Regolamento non avranno più bisogno di richiedere il parere alla Soprintendenza di Verona e questo è un aspetto importante per la semplificazione e lo snellimento dei procedimenti amministrativi”. Con buona pace degli esercenti che sulla loro pelle hanno sperimentato in questi anni quanto le procedure per arrivare al regolamento siano state tutt'altro che semplici e snelle.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0