17/05/2022

ISTRUZIONE 

Scuola, Munerato interroga sui precari senza stipendio 

La senatrice di Fare! vuole risposte chiare dal Governo  

Scuola, Munerato interroga sui precari senza stipendio 

11/08/2017 - 07:36

ROVIGO - Insegnanti supplenti senza stipendio: problema burocratico o mancanza di fondi? La senatrice di Fare! Emanuela Munerato vuole una risposta chiara dal Governo e per questo motivo ha presentato un'interrogazione a risposta scritta al Ministero dell'Istruzione.
“Il problema, notevole per chi lo sta vivendo sulla propria pelle - spiega - è emerso lo scorso 21 luglio, quando un articolo pubblicato sulla stampa nazionale ha messo in luce come i docenti che hanno svolto il ruolo di supplenti precari siano delusi e amareggiati per questa ennesima presa in giro: c’è chi da aprile non ha ancora visto neanche un centesimo e chi ha ricevuto la mensilità di maggio ma non quella di giugno o viceversa”.
A rendere ancora più pensate la situazione c'è inoltre un fatto che la senatrice di Fare! definisce preoccupante: “Si tratta di un messaggio che gli interessati hanno ricevuto per mesi: 'Il sistema NoiPa potrà iniziare la lavorazione per liquidare la mensilità soltanto quando il contratto passerà nello stato di autorizzato pagamento il che avverrà quando il sistema della ragioneria generale dopo aver verificato l’effettiva presenza dei fondi autorizzerà il pagamento'. Presumibilmente il passaggio da ‘Autorizzato scuola’ ad ‘Autorizzato pagamento’ non è ancora avvenuto per mancanza di copertura fondi da parte del Miur sul relativo capitolo di bilancio”.
Per il Ministero, però, la questione sembra dipendere da un altro fattore, come riportato da alcuni articoli di stampa, puntualmente ripresi da Munerato: “I fondi per le supplenze ci sono, nessuna mancanza di copertura sui capitoli di bilancio del Miur. I ritardi relativi al pagamento dello stipendio di maggio e giugno dipendono da un problema procedurale in via di risoluzione. I pagamenti saranno effettuati entro il 20 luglio”.
Una replica che per la senatrice di Fare! non è però accettabile dal momento che “contrariamente agli annunci, in realtà ai supplenti il cedolino sembra non essere ancora arrivato”. “La situazione - conclude la Munerato - è talmente tanto confusa che mi sembra il minimo avere risposte una volta per tutte chiare, definitive e soprattutto concrete".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0