22/05/2022

SIT-IN 

Ecoambiente, ora la battaglia si sposta in piazza 

Ecoambiente, ora la battaglia si sposta in piazza 

08/08/2017 - 12:08

ROVIGO - Una sessantina di lavoratori schierati. Questa mattina, 8 agosto, sit-in organizzato da Cgil e Fiadel sotto la loggia di Palazzo Nodari, sede del Comune di Rovigo contro Ecoambiente: "Da circa quattro anni l'azienda è in ostaggio di scontri politici che poco hanno a che fare con il lavoro. Tutti continuano a parlare di raccolta e smaltimento dei rifiuti, ma gli stessi che ne parlano si dimenticano dei due attori principali: cittadini e dipendenti. Il piano industriale del 2012, quando nacque Ecoambiente, non è mai completamente decollato a causa dei mille veti incrociati, che hanno ritardato programmazione e investimenti: ad oggi nulla è cambiato". Sul piatto anche la delicata questione salute. "I lavoratori continuano a raccogliere quintali e quintali ogni giorno a mano - tuonano i sindacati - raggiungendo le 4-500 utenze con raccolte che superano i 50 quintali e con una ricaduta sulla salute che non ha uguali in tutti il Veneto. Da anni si chiede una raccolta meccanizzata, come si fa nelle altre province del Veneto, ma purtroppo con risultati minimi e inadeguati. E da quattro anni chiediamo anche di evitare raccolte pomeridiane con le giornate calde - incalzano Cgil e Fiadel - con il risultato che la settimana scorsa un lavoratore di 42 anni è finito all’ospedale per un colpo di calore (situazione denunciata allo Spisal, ndr)". Muro contro muro insomma e non pare finita qui: il 24 agosto si ritorna in piazza

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0