22/05/2022

Graffio del 28.07.2017

Graffio del 28.07.2017

28/07/2017 - 09:06

Quando non passeggio io leggo: vi stupisce? Se lo fanno Belen e Pierluigi Pardo è evidente che lo possono fare tutti. Comunque ho visto che Sandro Gino Spinello ha attaccato l’attuale sindaco di Adria Bobo Barbujani. "Mente al consiglio e alla città", ha scritto. È sicuramente un'opinione autorevole visto che è conosciuto da tutti come "Gino Busia". "Busia" intesa come versione dialettale del termine bugia che non è il supporto delle candele ma la classica affermazione falsa se non ingannevole. Similia similibus curantur (ovvero "le cose simili si curano con le cose simili") come tutti sanno è il fondamento dell'omeopatia e quindi probabilmente Spinello accusando di mendacio Bobo lo voleva portare sulla retta via. L’omeopatia però si è rivelata inefficace e quindi Spinello continuerà ad essere "Gino Busia" e Bobo un sindaco corretto. Al mondo c’è chi Può e chi Duò... Gherard Schroeder smesso di fare il cancelliere in Germania è diventato rappresentante di Gazprom in Europa. Lui Può. Spinello una volta trombato alla corsa a consigliere regionale, a senatore, a sindaco bis della "sua" Adria è diventato amministratore di una società di Alessandro Duò. Lui Duò. Costui era un tempo un umile scudiero di Renzo Marangon (già assessore regionale veneto) ed è oggi indicato come astro nascente della politica e dell'imprenditoria polesana. Entrato nelle grazie del sindaco di Rovigo Bergamin è diventato amministratore unico di Asm. Spinello, che ai tempi di Magnan era stato introdotto da questi al tavolo dei grandi "manager di stato", si è ridotto a fare il "servitor del servitor di (Renzo) Marangon". L’unica sua soddisfazione è di poter guardare il suo signore dall’alto in basso. Mala tempora currunt: se il mio omonimo poteva musicare "la calunnia è un venticello", di Spinello si può solo dire che le sue parole sono fumo o era spinello. Miao

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0