18/05/2022

CALCIO

Serie A, per Spal e Hellas avvio proibitivo

27/07/2017 - 08:54

ROVIGO - Un avvio di stagione da far tremare i polsi. Le nostre "vicine di casa", Spal ed Hellas, neo promosse in serie A, puntano alla salvezza ma il calendario ufficiale, presentato in pompa magna nella sede Sky di Milano, avrebbe potuto di certo esser più clemente. Sorteggio in chiaroscuro per la Spal: nelle ultime 4 giornate (quelle in cui la squadra di Semplici potrebbe giocarsi la permanenza nella categoria), i biancazzurri infatti non affronteranno avversari di grande livello fatta eccezione per la Sampdoria, che con ogni probabilità a quel punto della stagione potrebbe però esser già salva e perciò destinata a scendere in campo senza troppe motivazioni. Se la fine è dolce l’inizio non lo è altrettanto: la matricola ferrarese infatti sarà di scena all'Olimpico di Roma contro la Lazio. Poi, nel giro di tre settimane, i biancazzurri saranno costretti a salutare il Mazza per ben due volte, in direzione... Meazza. Alla terza, gli spallini si scontreranno con l’Inter di Spalletti, e alla quinta coi diavoli rossoneri. Il sesto turno riproporrà il derby dei colori, con l'11 di Semplici che giocherà fra le mura amiche col Napoli. Solo alla decima giornata, invece, l'incrocio con la Vecchia Signora allo Juventus Stadium. Anche i supports del Verona, archiviata la telenovela-Cassano, sono attesi da un inizio di campionato - a proposito si parte con l'anticipo del 19 agosto - da "elmetto in testa”, soprattutto sugli spalti : fra agosto e settembre al Bentegodi faranno tappa infatti gli ultras di Napoli, Fiorentina, Samp e Lazio, gente tradizionalmente "calda" a prescindere dal meteo. La prima giornata, in particolare, vedrà i ragazzi di Pecchia giocare contro gli storici rivali (sportivamente nemici) partenopei. Un solo precedente nella storia recente pende a favore dell’Hellas e risale alla stagione '84/'85, quando gli scaligeri si aggiudicarono sia il match che lo scudetto. C’è grande attesa, in ogni caso, e nel frattempo, la miccia sui social è già stata accesa, per il momento soltanto a livello verbale. Ottobre e novembre, invece, sulla carta sembrano mesi gestibili in riva all'Adige, con un calendario che mette di fronte squadre alla portata con l’eccezione del match di fine ottobre: il 29 infatti arriveranno le streghe nerazzurre e sarà compito dell’Hellas fabbricare (o provarci) lo “scherzetto” più adatto. Dopo 60 giorni di probabile tranquillità il team di Pecchia tornerà a scontrarsi con le teste di serie: il 17 dicembre Milan in casa e il 30 dicembre contro la Juventus, ancora in casa.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0