18/05/2022

CONSVIPO 

Il Psi lancia l'idea della "zona franca"

Il Psi lancia l'idea della "zona franca"

25/07/2017 - 10:32

ROVIGO - "La sofferenza del Consvipo dura ormai da troppo tempo". La federazione polesana del Partito socialista italiano interviene nella querelle legata al futuro dell'ente: "È innegabile che abbia perso la sua spinta originaria e che non sia più chiaramente identificabile, oggi, il suo compito. Le polemiche di questi giorni non offrono certo un quadro strategico alternativo ma si limitano a chiedere il cambio di presidenza, come se questo fosse il vero problema. I Socialisti sono dell’opinione che, con le Provincie ridotte ad un qualcosa di indefinito, sarebbe più che mai utile un soggetto unificante. Servirebbe un’Agenzia di promozione territoriale - proseguono dalla Federazione - che recuperando la struttura organizzativa del Consvipo, andasse intesa come luogo unificante, una zona franca dallo scontro politico. Un’Agenzia in grado di cogliere i segnali positivi del Paese, stimolare l’economia locale e valorizzarne l’aspetto economico – produttivo che riattivi la rete di relazioni necessarie per consentire al Polesine di svolgere un ruolo nell’economia del Nordest".

È amara l'analisi che fa il Psi: "Purtroppo la crisi della politica, con i partiti ridotti a vuoti contenitori, il predominante trasversalismo a destra e sinistra, sembrano precludere in questo caso, come in altri recenti, qualsiasi soluzione che miri esclusivamente all’interesse comuneNoi riteniamo che sia ormai urgente che coloro ai quali è rimasto il senso della misura, del pudore e soprattutto, quello della responsabilità, trovino il tempo ed il luogo per riprendere in mano le sorti del loro territorio".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0