16/05/2022

QUERELLE ACCADEMIA

Comune-Concordi, guerra di nervi: sarà un Consiglio da OK Corral

25/07/2017 - 14:56

ROVIGO – Nell'estate rodigina, l'aria in Accademia dei Concordi si fa più torrida che mai. Colpa della calura estiva? Nient'affatto. Ad arroventare il clima di una delle principali istituzioni culturali della città è una questione di soldi che ha innescato un braccio di ferro tra il Comune, ovvero il sindaco Massimo Bergamin, e il consiglio di amministrazione dell'ente, guidato dal presidente Enrico Zerbinati. Com'è noto, Zerbinati nei giorni scorsi, di fronte al consiglio comunale, ha paventato la chiusura dell'Accademia a causa del mancato versamento, da parte del Comune, della quota per il mantenimento dell'ente. Chiusura che, come ha specificato Zerbinati in aula, significa anche il licenziamento di una decina di dipendenti che con il loro lavoro fanno sì che l'Accademia possa svolgere in primis il servizio di biblioteca oltre poi alle varie attività di organizzazione di eventi culturali come incontri, dibattiti e conferenze ed il servizio di referente del Servizio bibliotecario provinciale. Nel pomeriggio di ieri, 24 luglio, Bergamin e Zerbinati si sono incontrati per dipanare la matassa relativa ai finanziamenti in questione. Da sottolineare che il sindaco da qualche giorno ha assunto la delega alla Cultura dopo aver silurato l'ex assessore Andrea Donzelli. Il primo cittadino, con alcuni componenti della giunta, la dirigente del settore Cultura e della Ragioneria Nicoletta Cittadin, alcuni consiglieri del cda dell'Accademia ed i rappresentanti sindacali Paolo Zanini della Fp Cgil e Francesco Malin della Funzione pubblica Cisl, ha lasciato Zerbinati mettendo sul piatto una scadenza: “Nel prossimo consiglio comunale del 27 e 28 luglio sarà valutata la salvaguardia degli equilibri di bilancio del Comune". Superato questo ostacolo, Palazzo Nodari dovrebbe (il condizionale è d'obbligo) essere in grado di erogare il finanziamento che l'Accademia aspetta per mandare avanti la propria attività. La vicenda infatti è arrivata ad una empasse per via dei problemi relativi proprio al bilancio comunale. La nota congiunta tra il sindaco Bergamin ed il presidente Zerbinati si conclude poi con una nuova scadenza fissata per mettere fine (si spera), almeno per questi mesi, ai problemi economici dell'Accademia: “La riunione tra Accademia, Comune e sindacati è già stata fissata il prossimo3 agosto". Una vera e propria “deadline”, in pratica, per rimettere in sesto la Concordiana.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0