22/05/2022

REGIONE VENETO

Rovigo e Trecenta, due tac e angiografo digitale

Rovigo e Trecenta, due tac e angiografo digitale

18/07/2017 - 15:36

VENEZIA - La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Sanità, ha dato il via libera ad una vasta operazione di acquisto di macchinari ad altra tecnologia in tutte le nove Ulss e le due aziende ospedaliere. Si tratta di 25 tomografie assiali computerizzate, 8 risonanze magnetiche, 9 angiografi digitali e altri 5 investimenti di diversa tipologia, per un valore totale di circa 30 milioni di euro. In Polesine arrivano due tac, una a Rovigo è una Trecenta, oltre a un angiografo per l'ospedale hub di Rovigo. Le nuove tecnologie entreranno in funzione tra il 2017 e il 2018, a seconda dei lavori strutturali in alcuni casi necessari per ospitarle, e dei tempi di acquisto. “L’intera sanità mondiale, dall’Oms in giù - commenta il governatore Luca Zaia - indica un futuro con sempre meno letti, ricoveri sempre più brevi e interventi sempre meno invasivi e dolorosi. L’obiettivo si raggiunge potenziando di anno in anno le grandi tecnologie. E il Veneto, ancora una volta, risponde 'presente!'". Le 25 tac, con caratteristiche da 16, 64 e 128 strati, riguardano gli ospedali di Belluno, Bassano, Santorso, Arzignano, Vicenza (2 macchinari), Conegliano, Vittorio Veneto, SS Giovanni e Paolo di Venezia, Mirano, Cittadella, Camposampiero, S. Antonio di Padova, Trecenta, Rovigo ( 2 macchinari), San Bonifacio, Legnago, Azienda Ospedaliera di Padova (2 macchinari), Azienda Ospedaliera di Verona (23 macchinari), l’Istituto Oncologico Veneto (2 macchinari). Le 8 risonanze magnetiche riguardano gli ospedali di Feltre, Santorso, Conegliano, San Bonifacio, e le Aziende ospedaliere di Padova (2 macchinari) e di Verona (2 macchinari. I 9 angiografia digitali si collocano invece negli ospedali di Vicenza (2 macchinari), Portogruaro, Mirano, Rovigo, Legnago e nella Aziende Ospedaliere di Padova (2 macchinari) e di Verona.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0