18/05/2022

VOLLEY

Fipav, nuovo fischietto rosa per la sezione polesana

17/07/2017 - 17:45

ROVIGO - Fiocco rosa in casa Fipav Rovigo ma per una nuova "vita"… arbitrale. Se lo scorso anno la promozione a livelli di arbitraggio superiori era toccata a due uomini, quest’anno ora è il turno di una donna: Elisa Cappellozza, 21 anni, di Borsea, è stata infatti promossa al ruolo regionale. Studentessa di Economia all’Università di Padova, Elisa ha una carriera da pallavolista alle spalle, ha infatti giocato per una decina di anni nel BVS Volley di Rovigo, con il ruolo di palleggiatore o opposto. Con il sopraggiungere degli impegni universitari lo scandirsi dei tempi nella quotidianità è cambiato e dopo aver trovato l’annuncio su un settimanale, ha deciso di provare a frequentare il corso per arbitri organizzato da Fipav Rovigo, per poter restare comunque così nell’ambiente sportivo che tanto ama. Fidanzata con Diego Gardina, arbitro nazionale che proprio lo scorso anno ha appeso il fischietto al chiodo, spiega che "avere un osservatore 'speciale' in tribuna ha aiutato e aiuta molto, perché dal confronto a fine gara ho imparato e continuo a imparare molto". Elisa definisce l’arbitraggio come una sfida personale che l’aiuta a gestire l’emotività nei momenti di tensione. “Arbitrare partite di respiro regionale sarà di stimolo per migliorare sempre - dichiara - e sono felice di poter proseguire nella mia carriera di arbitro, attività che mi piace, mi diverte e mi soddisfa”. Ogni anno Fipav Rovigo avvia e prepara nuove leve al percorso di ufficiale di gara per il servizio arbitrale dei campionati provinciali e ogni fine stagione può proporre al ruolo regionale un nominativo fra quelli più meritevoli la promozione. L’organico attuale in provincia conta ad oggi più di 40 arbitri dal livello provinciale al livello nazionale, provenienti da più settori e con le più svariate motivazioni: ex atleti che vogliono rimanere nel mondo federale, appassionati sportivi che vogliono avvicinarsi al mondo federale, studenti che investono il loro tempo libero in attività federale recuperando crediti scolastici. Tutte le prestazioni arbitrali sono rimborsate. Dalla stagione 2015/2016 è in atto una collaborazione con il Miur e il Liceo Sportivo di Rovigo per il reclutamento e la formazione di arbitri scolastici per il servizio gare dei campionati studenteschi, gli studenti che hanno conseguito il ruolo di arbitro scolastico possono scegliere di completare il percorso federale integrando con qualche lezione e diventando a tutti gli effetti Ufficiali di gara. A fine settembre partirà il nuovo corso per la stagione 2017/2018, la partecipazione è gratuita e l’età minima di ammissione è 16 anni. Tutte le informazioni possono essere richieste alla mail: arbitri@fipavrovigo.net.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0