26/05/2020

Scuola Sichirollo

Il video: “Ci mancano i nostri bambini...”

Nonostante la distanza, anche quest’anno si è celebrata la “Scuola senza zaino”

ROVIGO - “I nostri bambini ci mancano davvero tantissimo... In questi mesi ho comunicato con loro come docente, facendo lezione, ma anche con dei video mandati alle famiglie... Non ci siamo mai allontanati. Ma quando guardo fuori dalla finestra del mio ufficio, e vedo il nostro grande giardino vuoto, devo dire che mi sembra triste anche lui, senza le loro grida di gioia, il loro vociare, i loro giochi... Ecco, aspetto e aspettiamo tutti la loro energia e il loro sorriso che è linfa vitale”.
Roberto Spremulli, insegnante e musicista, è il coordinatore didattico dell'istituto Giacomo Sichirollo di Rovigo. In questi mesi la scuola paritaria ha accelerato i tempi, ha tenuto lezioni a distanza, e soprattutto no ha mai lasciati soli i bambini e le famiglie.

Un esempio? Il 20 maggio era il giorno della grande festa dedicata all’iniziativa “A scuola senza zaino”, il progetto che vede proprio la Sichirollo come uno dei poli di riferimento per tutto il Veneto. Ovvio che quest’anno non c’è stata occasione di fare festa tutti assieme come in passato. Però... “Anche in una situazione di didattica a distanza abbiamo deciso di fare il “Senza zaino day”, di raggiungere i nostri alunni e le loro famiglie. Quest’anno il tema della giornata era “Seminiamo il futuro di parole geniali”. Partendo da questo abbiamo pensato di raggiungere tutti i nostri allievi partendo dalla parola gentile per eccellenza, che è ‘grazie’. Per farlo, abbiamo realizzato un video utilizzando una canzone che accompagna spesso i nostri momenti dello stare insieme. I bambini hanno risposto con grande entusiasmo, e sono arrivate anche le risposte in video, con tanti ‘grazie’ che riempiono il cuore”.

Poi c’è il futuro, perché la scuola senza zaino a settembre riaprirà i battenti. “Il futuro non è limitato ovviamente solo ai Centri estivi alla cui realizzazione stiamo lavorando. Stiamo infatti già operando per offrire da settembre a tutti i nostri allievi una scuola pronta e sicura in cui riprendere l’attività didattica. La nostra scuola, da questo punto di vista, ci aiuta anche dal punto di vista strutturale in quanto è grande e spaziosa, con tanti ingressi e molte aule oltre ai grandi giardini. Sarà un lavoro duro, ma saremo pronti!”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0