Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

Vergognosa discarica a cielo aperto a Santa Maria in Punta

Ariano nel Polesine

82535
Ecco le immagini del degrado e dei rifiuti abbandonati in uno dei gioielli del Delta.
Non ci sono parole per descrivere lo scempio compiuto a Santa Maria in Punta, uno dei luoghi più unici e suggestivi di tutto il Delta del Po, una delle aree di maggior interesse turistico dell'intero parco del Delta, per la sua vegetazione, per la suggestione del paesaggio e per la storica chiesa.


A Santa Maria in Punta, quasi dirimpetto a Papozze, c'è la prima biforcazione del Po: il ramo centrale prosegue con il nome di Po di Venezia, mentre sulla destra inizia il suo corso il Po di Goro, che segna il confine tra le provincie di Rovigo e Ferrara, tra Veneto ed Emilia-Romagna, per secoli tra Serenissima e Stato Pontificio.


Un’area così meravigliosa che tutto il mondo ci invidia, è stata trasformata in un'autentica discarica all'aperto, uno scempio che grida vendetta.


Basta aprire la pagina Goop map in versione earth, fare una visita virtuale alla località per rendersi conto di quale patrimonio naturalistico appare davanti agli occhi.


In netto contrasto con le foto segnalate da un residente che mostrano una situazione indecente: lastre di coperture in eternit tristemente note per l'amianto, gomitoli di filo a dimensione industriale di quelli usati nei laboratori del tessile, diversi coni in plastica scartati quando il filo si esaurisce, apparecchio da stiro, pannelli di truciolato coperti con formica bianca, abbastanza consistenti da lasciar pensare che sia stato smontato l'arredo di qualche azienda; non mancano sacchi neri gonfi al massimo e altri rifiuti abbandonati.


In un lato si vede un'area dove è stato acceso il fuoco, lasciando una larga striscia nera con il grigiastro della cenere, si intravedono alcuni rotoli di filo e coni semi bruciati, poi altri scarti di difficile identificazione. C'è anche un televisore con la parte posteriore colata a seguito del calore delle fiamme.


Sulla "Voce" di sabato 10 giugno l'articolo completo e tutte le foto.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy